Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Football americano, i Dolphins Ancona battono Ferrara nello scontro al vertice

I GLS Dolphins, privi del linebacker Roman Vikhnin alle prese con una noia muscolare, vincono contro le Aquile Ferrara e mantengono il primo posto in classifica. Ecco come è andata

I GLS Dolphins Ancona vincono ancora e rimangono a punteggio pieno nel girone, dopo 3 partite. Vittime di turno le Aquile Ferrara, in quello che si presentava come lo scontro al vertice tra le 2 squadre fino a quel momento imbattute. «I ragazzi hanno impresso subito un ottimo ritmo alla gara - il commento di Roberto Rotelli, capo allenatore dei dorici - chiudendo di fatto nel primo tempo la contesa. Purtroppo, complice un generale rilassamento al rientro in campo dopo l'intervallo e diverse sostituzioni con ragazzi più giovani al posto dei titolari, abbiamo permesso alle Aquile di rifarsi sotto nel punteggio. Comunque alla fine c'è stata una buona reazione e abbiamo messo in sicurezza il risultato. Era importante partire bene e lo abbiamo fatto. Era importante vincere queste partite in casa e lo abbiamo fatto. Era importante che nessuno si facesse male ed è successo. Ora abbiamo il riposo per la sosta pasquale e per il raduno della nazionale. Dobbiamo mettere a frutto queste settimane per sistemare le cose che ancora non funzionano a dovere e per introdurre varianti di gioco che potranno venire utili nel prosieguo del campionato».

I GLS Dolphins, privi del linebacker Roman Vikhnin alle prese con una noia muscolare, partono in difesa con le Aquile che ricevono il kick off. Pronti via e la difesa attenta dei dorici costringe al punt gli avvversari. Calcio fuori dal campo e drive anconetano che parte dalle 15 difensive. Ottima alternanza di corse con Gatto e Silot, un lancio per Zoppi e Kasdorf trova libero in endzone Tommaso Mosca per il primo touchdown di giornata. Calcio addizionale di Morichi e punteggio sul 7-0. Sul successivo drive ancora un punt per le Aquile, seguito da un botta e risposta con due cambi di possesso dovuti a 2 intercetti reciproci e si arriva alla fine del 1° quarto. Nel secondo quarto è Michele Marchini show, con 3 touchdown segnati in un solo quarto di gioco. Prima è bravissimo a raccogliere un lancio deflettato da un difensore ferrarese e involarsi in endzone scartando due difensori estensi. Sul successivo kick off è velocissimo Silot a placcare il ritornatore delle Aquile sulle 10 yards difensive degli avversari. La difesa non concede nulla ed è ancora Marchini a entrare in touchdown con un lancio sull'angolino dell'endzone. L'offense emiliana non trova sbocchi, complice anche l'infortunio del ricevitore americano McCulloch e i dorici ne approfittano per violare ancora l'endzone per il terzo touchdown di Michele Marchini, questa volta bravo a lottare con il defensive back su una palla contesa e tenerla in mano. Con il calcio addizionale il punteggio si ferma sul 27-0 prima dell'intervallo. L'ultimo drive delle Aquile nel primo tempo viene infatti fermato dall'attentissima difesa dorica e squadre negli spogliatoi.
Al rientro in campo diversi cambi tra le fila dei dorici e un cambio di aggressività degli ospiti spaventano il pubblico presente, con le Aquile che fermano l'offense dorica e riescono a segnare due volte di seguito nel terzo quarto di gioco, portandosi sul 27-13. La "sveglia" fa bene ai delfini verdearancio, che si riscuotono in tempo e nel quarto quarto piazzano l'affondo decisivo, con le due segnature in serie di Ifrain Silot su corsa e di Fiorenzo Ruggio su ricezione dalle mani di Kasdorf, per il 40-13 finale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Football americano, i Dolphins Ancona battono Ferrara nello scontro al vertice

AnconaToday è in caricamento