Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Atletica: successo per la dodicesima edizione del "Trofeo Marche 9'14"

Il risultato più rilevante è arrivato da uno degli atleti più "fedeli" al meeting, Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle) che nei 400 m. hs. ha fermato il cronometro a 50.47, miglior prestazione italiana stagionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Si è svolta domenica 15 giugno, al campo di atletica leggera della Vescovara, la dodicesima edizione del "Trofeo Marche 9,14", manifestazione unica nel suo genere in quanto dedicata alle corse ad ostacoli, organizzata dall'ASD Atletica Osimo ed, in particolare, dal Professore Gino Falcetta. Le cattive previsioni atmosferiche della vigilia non hanno condizionato il successo di questa importante edizione, importante perché ricade nell'anno del cinquantesimo anniversario di fondazione dell'Atletica Osimo.

Il risultato più rilevante è arrivato da uno degli atleti più "fedeli" al meeting, Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle) che nei 400 m. hs. ha fermato il cronometro a 50.47, miglior prestazione italiana stagionale, non lontano dal record della manifestazione di 50.38, stabilito dallo stesso nel 2013. Sulla distanza più breve dei 110 m. hs., vittoria per il marchigiano del C. S. Carabinieri John Mark Nalocca con 14.30 (14. 25 in batteria). Nella gara juniores, valida anche per l'assegnazione del titolo di campione regionale, ha prevalso Alessandro Faragona (A.S. La Fratellanza) con 15.00. Campione regionale Vittorio Santori della Collection Sambenedettese, con 15.19. Sfortunato l'atleta di casa Manuel Nemo (Team Atletica Marche) che, dopo la buona prova in batteria, ha avuto un problema con l'ultimo ostacolo, in finale. Tra gli allievi, nei 110 hs. vittoria per l'osimano della T.A.M. Simone Sabbatini con il tempo di 15.89; nei 400 hs. primo Nicolò Bellini dell'ASD Aru Terni con 56.61. Nelle gare femminili Giulia Tessaro delle Fiamme Ore Padova si è aggiudicata i 100 hs. con 13.67; seconda Alessandra Feudatari (Atl Brescia 1950). Nella finale "B" primo posto con il nuovo personale di 15.77 per la junior Silvia Verolo (T.A.M.). La stessa Verolo si è classificata terza nei 400 hs. vinti da Sara Gigli dell'Atletica Recanati. Nella categoria allieve, vittoria in finale nei 100 hs. per Margherita Pettarin del C.U.S. Trieste; terza l'osimana Caterina Santoni della T.A.M. che ha vinto i 400 hs. di categoria. Alle corse ad ostacoli, che come si diceva rendono unico questo meeting, è affiancata la gara dei 100 m. piani, che da sempre cattura l'interesse del pubblico ed assicura emozioni. La gara maschile è stata vinta dall'intramontabile Maurizio Checcucci (Fiamme Oro Padova), primatista italiano della 4x100 nel 2010, con il tempo di 10.79. In pista, su questa distanza, alcuni atleti osimani della T.A.M.: Filippo Piermattei, sesto in finale con 11.54, Francesco Cappanera secondo in finale "B" con il personale di 11.57, Andrea Fossati Pesaresi (nuovo personale a 11.91), Michele Coppari e Cristiano Giuseppetti. Nei 100 m. donne sfida tra la nostra Valentina Natalucci (T.A.M.), fresca campionessa nazionale universitaria e Martina Giovanetti del G. S. Forestale. Vittoria in finale per quest'ultima con 12.06, un centesimo meglio della Natalucci. Nelle classifiche a squadre, valide per l'assegnazione del Trofeo Marche 9,14, doppia vittoria, sia maschile che femminile, per il Team Atletica Marche, la formazione che riunisce l'Atletica Sangiorgese, la Sacen Corridonia e l'Atletica Osimo. Un premio speciale è andato a Leonardo Capotosti, John Mark Nalocca ed Alessandra Feudatari, in quanto atleti con più partecipazioni al meeting. Sono intervenuti il nuovo Sindaco del Comune di Osimo, Simone Pugnaloni, in una delle sue prime uscite ufficiali ed il Presidente del Comitato Regionale FIDAL Marche Giuseppe Scorzoso.

Il Sindaco, nel complimentarsi con l'Atletica Osimo per l'organizzazione di una gara così importante, manifestava l'attenzione che l'Amministrazione Comunale avrà per lo sport in genere, che dovrà coinvolgere i più piccoli a partire dalle Scuole Primarie. Nella mattinata, sempre nello stesso impianto, si è tenuto il 10° Meeting Giovanile "Città di Osimo", riservato alle categorie ragazzi/e - cadetti/e, con la speciale formula della combinata tra distanze piane e ad ostacoli. La squadra dei ragazzi dell'Atletica Osimo era composta da Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Andrea Prifti, Alessandro Colonnini, Emanuele Ghergo e Alessandro Cito; per le ragazze Giulia Tonti, Angelica Ghergo, Irene Pesaresi e Carolina Giorgi. Nella categoria cadetti Ionut Manolache; per le cadette Ottavia Giorgi, Federica Mascolo e Greta Luchetti. Nelle classifiche combinate di società, Grand Prix velocità - ostacoli, secondo posto per l'Atletica Osimo tra le cadette, terzo posto nella categoria ragazzi e ragazze. Vittoria finale per l'Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti. Un breve cenno ad un meeting della scorsa settimana, il "Memorial Luigi Serresi", in programma l'11 giugno al campo I. Conti di Ancona. Da segnalare la vittoria dello junior Manuel Nemo (T.A.M.) nel salto in alto con la misura di 2.04 m. Nell'ambito del meeting, "5° Memorial Franco Consoli", per la società con punteggio maggiore nel salto in alto; classifica vinta dal Team Atletica Marche. Nella stessa riunione vittoria netta per Gaetano Schimmenti, con 12.31, nei 100 m. paralimpici.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica: successo per la dodicesima edizione del "Trofeo Marche 9'14"

AnconaToday è in caricamento