Non è solo uno sport ma una palestra di vita, partono i corsi per diventare arbitri di calcio

Arbitrare non è solo uno sport, è formazione, crescita umana, conoscenza e applicazione delle regole,. Significa divertimento, fare gruppo, allenarsi ed essere seguiti da preparatori esperti

L'arbitro anconetano Marco D'Ascanio

In un mondo calcistico sempre più variegato e complesso, la conoscenza delle regole diventa sempre più un valore aggiunto di fondamentale importanza. Per essere portatori sani di cultura sportiva, bisogna sapere correttamente tutte le nozioni che compongono il Regolamento del giuoco del Calcio. Per questo la Sezione di Ancona organizza entro la fine di ottobre il corso per arbitri di calcio per la stagione 2018/2019, rivolto a donne e uomini tra i 15 e i 35 anni non compiuti che abbiano voglia di praticare un sano sport, divertendosi in compagnia e appassionandosi ancora di più al calcio, visto da un'altra interessante prospettiva. 

Possono partecipare tutti i candidati che siano cittadini della Comunità Europea, con documento di identità valido, ed i cittadini extra comunitari, dotati anche di regolare permesso di soggiorno. Dal momento del superamento dell’esame, si è ufficialmente un Arbitro dell’Associazione Italiana Arbitri FIGC e, pertanto, dalle domeniche successive si inizierà ad arbitrare nella prima categoria dell'arbitraggio, i ”Giovanissimi”. Durante le prime gare gli Arbitri saranno accompagnati da un tutor che insegnerà loro il disbrigo delle pratiche burocratiche nonché la parte referendaria del dopo gara. Ogni Arbitro dell'AIA è in possesso della Tessera Federale che gli consente di entrare gratuitamente in ogni stadio dove la partita è organizzata sotto l’egida della FIGC su territorio nazionale (Dilettanti, Serie A/B, Nazionale).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitrare non è solo uno sport, è formazione, crescita umana, conoscenza e applicazione delle regole. Significa divertimento, fare gruppo, allenarsi ed essere seguiti nei poli atletici da preparatori esperti, per migliorare gara dopo gara, ottenendo il rimborso per ogni partita arbitrata. Inoltre la sezione dorica, assieme alla sezione di Jesi, ha stretto con il M.I.U.R. (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Regionale delle Marche) un protocollo d’intesa tra tutti i Dirigenti Scolastici degli Istituti di istruzione Secondaria di secondo grado della provincia di Ancona con l’obiettivo di formare nuovi giudici di gara, avvicinare i giovani alle professioni dello sport, favorire la cultura della legalità, del rispetto delle regole e del fair play e sviluppare competenze di cittadinanza attiva. Tutti gli interessati per la zona di Ancona possono contattare anche su Whatsapp il numero 3333767431 oppure inviare un’email ad ancona@aia-figc.it, mentre per la zona di Jesi è attivo il numero 3470355926 oppure l’email jesi@aia-figc.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento