Martedì, 21 Settembre 2021
Sport Osimo

Dal campo alla panchina: Daniele Degano è il nuovo allenatore del San Biagio

L'ex fantasista dell'Ancona ha deciso di intraprendere la carriera di tecnico, partendo dalla Prima Categoria. Il presidente Cecati: «Conosciamo la sua professionalità, farà bene»

Daniele Degano con la maglia del San Biagio

Ha appeso le scarpette al chiodo ed è pronto a partire per una nuova avventura: quella di allenatore. Daniele Degano guiderà il San Biagio nella prossima stagione. L’ex fantasista dell’Ancona, che già nella scorsa stagione, dopo una parentesi con i Portuali, aveva vestito la maglia dei galletti risultando decisivo nella corsa salvezza, farà dunque il salto dal ruolo di giocatore a quello di tecnico. Con il San Biagio sarà la sua prima avventura da allenatore, in un ambiente che già conosce e che ha sempre dichiarato di voler puntare su di lui per costruire un progetto a medio-lungo termine.

Degano, 38 anni, con un passato nei professionisti, all’inizio nell’Ancona e poi tra le altre anche il Parma, nelle ultime stagioni aveva giocato a Loreto e con i Portuali, fino a dicembre 2019, quando scelse di sposare la causa del San Biagio allenato da Fabio Paoletti. Al lui, osimano doc che si è prestato ad aiutare il Galletto in un momento critico aiutandolo a risollevarsi dalla zona retrocessione, la società manda i più vivi ringraziamenti nella speranza di poterlo integrare ancora nel progetto biancorosso con un nuovo ruolo di coordinamento e assistente tecnico. «Dopo una stagione difficile e stressante - commenta il presidente Gianni Cecati - si riparte dando fondamenta al progetto che la dirigenza si è prefissata, intanto creare uno staff tecnico in grado di portare professionalità ed entusiasmo, ma anche novità tattico-didattiche. Per la guida della squadra che giocherà ancora in Prima Categoria abbiamo scelto Degano, sarà il debutto in questo ruolo per lui, ma lo conosciamo già e la sua competenza e professionalità sono indiscutibili. Ora stiamo lavorando per completare lo staff e permettere al mister di essere coadiuvato dal preparatore atletico Luca Mosca e dal preparatore dei portieri Simone Pesaresi. A Fabio Paoletti, che è stato il nostro allenatore per i tre mesi precedenti al lockdown, vorremmo proporre un ruolo di coordinamento tra la Prima squadra e la Juniores che stiamo allestendo dopo tanti anni di assenza, in questo senso potrà anche assistere i rispettivi allenatori delle due formazioni».

Altro ruolo fondamentale è quello del direttore sportivo: allo storico Sandro Veroli quest’anno sarà affiancato il giovane sambiagese Luca Pasqualini, subentrato in società l’anno scorso. «Così - spiega il presidente - potranno aiutarsi e seguire nel modo più opportuno gli impegni richiesti con la prima squadra, la Juniores e il settore giovanile affidato alla Giovane Offagna San Biagio Anconitana. Anche se viviamo in un momento di incertezze, la Asd San Biagio ha voluto dare un segnale di continuità e di evoluzione sempre nello spirito familiare che ci contraddistingue. Ringrazio tutti i giocatori che ne faranno parte e tutti coloro che prenderanno strade diverse». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal campo alla panchina: Daniele Degano è il nuovo allenatore del San Biagio

AnconaToday è in caricamento