Sport

Il Cus Ancona atteso dalla trasferta più lunga in casa della Ternane

Una gara complicata come sottolinea il team manager David Caselino. Le sue parole

Messa da una parte la vittoria la settima di fila ottenuta a spese dell’Ascoli il Cus Ancona nel campionato nazionale di serie B domani sabato 6 febbraio sarà atteso dalla trasferta più lunga della stagione con i dorici di scena in quel di Terni. Una gara complicata come sottolinea il team manager David Caselino.

«Ci aspetta una formazione di tutto rispetto peraltro dotati di elementi di categoria superiore come il centrale Capotosti a cui si aggiungono altre pedine. Fatta eccezione per la sconfitta di Recanati questa squadra pur avendo perso altre gare è sempre rimasta in partita fino alla fine il che significa che difficilmente mollano nonostante lo svantaggio. Attorno a questa gara c’è anche tanta curiosità per il fatto che i precedenti almeno negli ultimi 10 anni non ci sono pur ricordando che la Ternana è una società di un certo blasone». Ma che settimana è stata quella che porta alla trasferta in terra umbra? «Alcuni giocatori avevano accusato un certa stanchezza sotto il punto di vista fisico per tale motivo hanno svolto un lavoro a parte con il nostro preparatore atletico per poi rientrare nel gruppo. Fisicamente stiamo bene ma servirà una certa attenzione nel dosare le energie. Dopo la gara di Terni martedì saremo di nuovo in campo contro la Recanatese».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cus Ancona atteso dalla trasferta più lunga in casa della Ternane

AnconaToday è in caricamento