Cus Ancona, il primo atto dei playoff termina in parità

Davanti ad un PalaCus pieno come nei giorni migliori, i ragazzi di Fabio Carletti impattano con una delle formazioni più forti della categoria

Termina 3-3 la gara d’andata del primo turno dei playoff di Serie B tra Cus Ancona e Buldog Lucrezia. Davanti ad un PalaCus pieno come nei giorni migliori, i ragazzi di Fabio Carletti impattano con una delle formazioni più forti della categoria rimanendo in piena corsa per il passaggio del turno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servirà però un blitz esterno all’Omar Sivori di Cartoceto sabato prossimo, perché in caso di nuovo pareggio in virtù della miglior classifica nella regular season saranno i cagnacci a passare il turno. Partita bella e vibrante sin dalle prime battute. Ospiti subito in vantaggio dopo due minuti con Mide che soffia palla a capitan Junior, resiste al ritorno del Carioca e con una precisa conclusione supera Vittori in uscita. Neanche il tempo di assestarsi che, al decimo, arriva anche il secondo schiaffone degli ospiti. Altro errore in transizione per i dorici, con Pires abile a sfruttare al meglio la situazione creata per lo 0-2. Sul doppio vantaggio, paradossalmente, il Lucrezia cala e inizia ad arretrare il baricentro. Gallozzi è abile a conquistarsi il sesto fallo e De Sousa, sul conseguente tiro libero, riapre il match al diciassettesimo. E’ la rete che scuote gli anconetani, che trovano subito il pareggio due minuti dopo con Bartolucci con le squadre che rientrano negli spogliatoi sul 2-2. Nella ripresa il Cus Ancona continua a spingere, e gli attacchi producono effetti positivi al decimo quando De Sousa, meravigliosamente imbeccato da Fioretti, completa la rimonta siglando il 3-2. Renzoni non ci sta e chiede di più ai suoi. Le sue preghiere vengono esaudite dal solito Pires, autore del 3-3 conclusivo. Prima della fine c’è spazio per un paio di interventi degni di nota da parte sia di Corvatta che di Vittori a mantenere intatto il risultato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento