Il Cus Ancona contro la storia del futsal: attesa per la sfida con l'Acqua e Sapone

Si prevede il pubblico delle grandi occasioni per il confronto di Coppa della Divisione tra la squadra dorica e quella abruzzese, capolista nella serie A di calcio a 5

foto d'archivio

Il conto alla rovescia è iniziato: il Cus Ancona martedi 5 novembre affronterà in casa in Coppa della Divisione l'Acqua e Sapone, una delle formazioni piu titolate a livello nazionale nel calcio a 5. L'Acqua e Sapone di Città Sant'Angelo attualmente si trova in testa alla classifica nel massimo campionato italiano di futsal. Conti alla mano, una partita di questo livello, contro un avversario di simile caratura, nel capoluogo di regione manca da una quindicina d'anni.

Nel frattempo, cresce l'attesa in città per gli amanti di questa disciplina sportiva. Domani la dirigenza del Cus Ancona renderà noto dove si giocherà una partita destinata a richiamare il pubblico delle grandi occasioni. Gara che inevitabilmente è finita anche nel mirino di Massimiliano Bellarte, tecnico dell'Acqua e Sapone: «Siamo contenti di venire a disputare questa partita ad Ancona, peraltro capita alla vigilia della trasferta di Pesaro. Sarà una serata di sport, ma noi non possiamo permetterci distrazioni di sorta contro una squadra in salute come è il Cus Ancona. Certe partite a volte possono regalare brutte sorprese, basti pensare che nell'ultimo turno di Coppa di Divisione ben quattro squadre di serie A sono state eliminate. Solo questo aspetto deve essere un monito per la mia squadra».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bellarte conosce bene Ancona. «Lo scorso anno mia moglie giocava a Falconara, abitavamo da quelle parti. Ho diversi amici un po' in tutte le Marche. In tanti in questi giorni mi hanno chiamato per dirmi che verranno a vedere la partita, sarà un modo di ritrovarci magari solo per qualche minuto. Amicizie vere con gente che è sempre stata legata al sottoscritto. Le Marche sono una regione unica per bellezza ed ospitalità». Per la formazione di Francesco Battistini c'è la soddisfazione di aver eliminato il Manfredonia, formazione di serie A2 e di ritrovarsi ora a sfidare nel terzo turno l'Acqua e Sapone, compagine che ha fatto la storia del calcio a 5 in Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento