Futsal, il Cus Ancona è perfetto: travolto il Faventia di Vignoli e Lesce

De Sousa, Zizzamia, Belloni e Junior si sono abbattuti sui malcapitati dirimpettai, a cui non è riuscita nemmeno la carta del quinto di movimento

Chi chiedeva una risposta dopo le sconfitta di Perugia e Lucrezia è stato accontentato. Il Cus Ancona torna a sorridere e lo fa, tra le mura amiche, nel modo più fragoroso possibile. A farne le spese il Faventia di Vignoli e Lesce, sconfitto senza colpo ferir con il roboante passivo di 7-1. E pensare che il primo tempo si era concluso con un risicato 1-0 figlio di una conclusione allo scadere di Andrè De Sousa, bravo a sorprendere l’estremo emiliano, non proprio impeccabile nell’occasione.

Nella ripresa si è poi scatenata la furia del Cus Ancona. De Sousa, Zizzamia, Belloni e Junior si sono abbattuti sui malcapitati dirimpettai, a cui non è riuscita nemmeno la carta del quinto di movimento. Si chiude con il 7-1 per gli anconetani che raccolgono, con pieno merito, l’ovazione dei propri tifosi. Una vittoria che permette di sorridere e acquisire morale in vista del derby con la Tenax Castelfidardo di sabato prossimo che promette spettacolo e scintille. Da segnalare l’esordio stagione del classe ’98 Michele Centonze, impiegato nel finale da mister Carletti.

Sala Stampa

Fabio Carletti: «Partita molto tattica, soprattutto nel primo tempo dove siamo stati bravi a chiudere in vantaggio. Nella ripresa dopo essere andati sopra abbiamo difeso molto bene il quinto di movimento, allungando quando ce ne è stata data l’occasione. Vittoria importante che arriva in un momento critico, un plauso particolare a Diego Vittori, Junior, De Sousa, Zizzamia e Belloni che hanno messo in campo un sacrificio enorme per portare a casa il risultato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento