Il Cus Ancona C5 ha chiesto ufficialmente la sospensione del campionato

A chiederlo è il responsabile della sezione proprio del calcio a 5 del Cus Ancona Fabio Carletti

«Andare avanti in queste condizioni non è più è possibile per tale motivo abbiamo chiesto ufficialmente la sospensione del campionato di serie B di calcio a 5». A parlare è il responsabile della sezione proprio del calcio a 5 del Cus Ancona Fabio Carletti.

«Ognuno è libero di fare quello che ritiene più opportuno ci mancherebbe altro - aggiunge Carletti - ma alla nostra richiesta si sono aggiunte altre squadre del girone. Ipotizzare un proseguo del campionato a questi ritmi è impensabile, ogni giornata ci sono 4/5 partite che vengono rinviate. Noi sabato scorso non abbiamo giocato, non giocheremo sabato prossimo con il Cesena e molto probabilmente salteremmo anche la prossima in casa. L’attività è ferma, la salute dei ragazzi dei dirigente e dell’intero staff tecnico viene prima di ogni cosa senza dimenticare i familiari di queste persone. Per quello che riguarda il Cus Ancona cosi come altre società i protocolli sono stati attuati a costo di grossi sacrifici economici ma qualcuno dovrebbe iniziare a pensare che qualcosa non ha funzionato come dovrebbe». Il riferimento non può che essere al protocollo stabilito dalla lega nazionale dilettanti «Come affrontare la diffusione del Covid 19 e sopratutto come gestire lo spogliatoio ci è stato indicato in un protocollo che risale al periodo estivo quando in Italia vi erano circa 500 contagi al giorno. Ora le cose sono cambiate, in Italia si viaggia nell’ordine dei 35000 contagi al giorno e molto probabilmente quel protocollo ritengo a mio modesto avviso che non sia più attuale, la situazione è cambiata in peggio ma il protocollo è rimasto lo stesso di agosto. Come se non bastasse mancano i controlli, lo scorso anno ad esempio se veniva dato un numero di palloni insufficienti alla squadra avversaria c’era il rischio della multa ora i commissari di campo sono spariti dalla circolazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento