Conorzio Ankon appeso ad un filo, Francescangeli: «Se chiudesse, sarebbe uno smacco per la città»

Il consorzio raggruppa Cus Ancona calcio a 5 e pallamano, Campetto Cab Stamura, Conero Volley Team e Basket Girl Ancona

David Francescangeli

Nei giorni scorsi Giorgio Cataldi, attuale presidente del Consorzio Ankon, aveva lanciato un grido di allarme circa il futuro del consorzio che raggruppa 5 realtà sportive: Cus Ancona calcio a 5 e pallamano, Campetto Cab Stamura, Conero Volley Team e Basket Girl Ancona. Un futuro quanto mai incerto, anche per il fatto che alcuni sponsor, che garantivo la sopravvivenza dello stesso consorzio, hanno fatto un passo indietro, come l’Ubi Banca, che ha sempre rivestito un ruolo di primo piano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su questo è intervenuto il presidente del Cus Ancona David Francescangeli: «Per conoscere il futuro del consorzio occorrerà attendere la riunione dei soci che avverrà tra una decina di giorni. Solo allora saremo in grado di prendere una decisione a riguardo, anche per il fatto che il presidente Giorgio Cataldi, con il direttore Fabio Lo Savio, ci faranno il quadro della situazione. Sotto un punto di vista economico, il consorzio non ha debiti, il problema è che mancano gli sponsor. Se le entrate mancano e vengono chiamate in causa le componenti sportive forse è davvero il caso di prenderci una pausa di riflessione: non avrebbe senso tirare fuori i soldi per poi riaverli indietro per acquistare materiale o avere servizi in genere. Se il consorzio dovesse chiudere i battenti per Ancona sarebbe uno smacco, si andrà sicuramente a perdere anche una certa compattezza per quello che riguarda l’aspetto comunicativo ai vari organi di informazione. Il futuro è piuttosto incerto inutile nascondersi dietro ad un dito ma prima di prendere qualsiasi decisione in merito dovremo ascoltare la relazione del presidente Giorgio Cataldi circa eventuali piani di rilancio con la speranza che in questi giorni alcuni sponsor possano fare marcia indietro e riavvicinarsi al consorzio».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

  • Cade in piazza e non riesce ad alzarsi, paura per una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento