La Castelleonese batte gli ascolani dell'Orsini, coppa e promozione: é festa biancoazzurra

La Castelleonese, per la prima volta nei suoi 43 anni di storia, si laurea campione regionale di Coppa Marche aggiudicandosi oltre il trofeo anche la promozione in seconda categoria

Castelleonese in festa

La Castelleonese conquista la Coppa Marche e automaticamente anche la promozione in Seconda categoria. E' grande festa per gli anconetani dopo la vittoria per 2 a 1 contro gli ascolani dell'Orsini Calcio, arrivata sabato sul neutro di Porto Sant'Elpidio. E' il coronamento di una cavalcata strepitosa iniziata lo scorso settembre. La Castelleonese, per la prima volta nei suoi 43 anni di storia, si laurea campione regionale.

LA PARTITA. Partenza forte degli anconetani che al minuto 8 rompono l’equilibrio della gara grazie ad un’azione insistita sull’out sinistro, la palla dopo diversi contrasti e rimpalli giunge sui piedi di Manfredi che in mischia riesce in qualche modo a buttarla dentro. Reazione poco incisiva degli Orsini che al 22’ subiscono il raddoppio su calcio di punizione calciato da Baldarelli. La gran botta del numero 11, colpisce palo e finisce in rete, scatenando il tripudio degli oltre 100 tifosi castelleonesi. Nella ripresa gli ascolani schierano in campo tutte le punte a disposizione e iniziano un arrembaggio che durerà per tutto il secondo tempo. La pressione dei neroverdi viene premiata al 74’ quando Perozzi ribadisce in rete una corta respinta del portiere. Con le squadre stanche anche per il gran caldo, la gara si avvia verso il finale senza grossi sussulti con i biancoazzurri impegnati a controllare il risultato che alla fine dà loro ragione.

LA COPPA. Riavvolgendo il nastro, la trama dei successi di Mister Lattanzi non è stata senza ostacoli da superare, a partire dal primo turno dove, solamente dopo i calci di rigore, i ragazzi biancoazzurri riescono ad avere la meglio su un'agguerrita ed organizzata Ostra. Nel secondo turno è la volta invece di incrociare la Spes Jesi, scontro sulla carta proibitivo. Il campo invece racconta un'altra storia, con un risultato complessivo di 7 a 1 (tra andata e ritorno), il team suasano conquista la semifinale provinciale. Anche nel triangolare la Castelleonese domina. Con i successi per 2 a 1 sul campo di Maiolati Spontini e 3 a 1 a discapito della Valle del Giano, capitan Spadoni e compagni staccano il biglietto per l'accesso alla finale provinciale. Ad attenderli la Cameratese, dove si prospetta l'ennesimo scontro nella storia degli ultimi anni. Come ogni finale che si rispetti, il match mette in mostra la compattezza e la qualità delle due squadre ma i gol di Stablum e Monnati permettono all'organico dei presidenti Persi/Montevecchi di alzare il primo trofeo stagionale. La festa continua nella fase regionale dove la Castelleonese affronta l'Altavalconca, rispettiva vincitrice della provincia di Pesaro. Più si avvicina l'obiettivo finale, più l'avversario in campo è di degno rispetto. Solamente due prestazioni sopra la media, con un 2 a 1 tra le mura amiche e un pareggio 2 a 2 fuori casa, permettono ai suasani di passare alla fase successiva, la tanto sognata finale regionale. Il resto è storia recente. Con i gol di Manfredi e Baldarelli contro l'Orsini Calcio, rappresentante della provincia di Ascoli Piceno, la Castelleonese si aggiudica il secondo trofeo stagionale diventando la protagonista assoluta del torneo regionale. Gli obiettivi per i suasani non possono finire qua. Mister Lattanzi, alla guida di questo strepitoso gruppo, ha l'opportunità di conquistare anche il terzo trofeo stagionale in quanto in vetta nel rispettivo girone di campionato a tre giornate dal verdetto finale. Numeri alla mano, per la Castelleonese la stagione che sta volgendo al termine è già storica, unica ed insuperabile con la possibile vittoria del campionato, a conferma di un grande lavoro di squadra e un'ambiziosa programmazione condivisa tra staff tecnico e dirigenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento