Calcio e Covid, la Castelfrettese scrive alla Figc Marche: «Rinviare i campionati»

Lettera ufficiale del club di Prima Categoria al presidente Cellini: il movimento dilettantistico è in agitazione, molte squadre ormai non si allenano più

Una partita della Castelfrettese 2019/2020 (foto tratta dalla pagina Facebook della Castelfrettese)

Paura del Covid, il calcio dilettantistico è in subbuglio. Diversi club hanno deciso di interrompere la preparazione, preoccupate per la diffusione dei contagi e per i rischi connessi alla gestione di eventuali casi positivi all’interno dello spogliatoio, dopo il rinvio di Sangiustese-Grottammare di Coppa d'Eccellenza.

La Castelfrettese, che milita nel girone B di Prima Categoria, ha inviato una lettera a Paolo Cellini, presidente del Comitato Regionale della Figc, per chiedere il rinvio dell’inizio dei campionati dilettantistici. «Questa Società esprime tutta la propria preoccupazione per l'imminente avvio della stagione agonistica, per la quale atleti, tecnici e dirigenti si stanno preparando da un mese, durante il quale si è cercato di applicare alla lettera i protocolli emessi dalla Figc-Lnd - scrive Augusto Bonacci, presidente della Castelfrettese -. Nonostante ciò alcuni atleti hanno già rinunciato ad iniziare la nuova stagione calcistica con importanti ricadute negative sul gruppo squadra. Pertanto, tenuto conto degli avvenimenti degli ultimi giorni che hanno visto coinvolte alcune società della regione e della tendenza generale che comporterà il prolungamento dello stato di emergenza nazionale fino al 31 gennaio 2021, siamo estremamente preoccupati per i rischi che al momento attuale corrono gli atleti, i tecnici e la società tutta a 360 gradi». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Gli eventuali casi di positività al Covid nei quali ci si potrebbe imbattere, sia internamente al gruppo squadra che in caso di contatti con altri gruppi, determinerebbero infatti, stante le attuali disposizioni, una situazione intollerabile a causa della prevista quarantena e delle conseguenti ricadute a carico dell'attività lavorativa di tutti gli addetti e delle loro famiglie - prosegue la lettera -. Chiediamo quindi a lei, signor Presidente, di valutare a fondo la situazione che si sta evolvendo in maniera esponenziale, viste anche le numerose società che hanno già sospeso gli allenamenti, e di formalizzare fin da subito un rinvio dell’inizio delle attività agonistiche in attesa di disposizioni che possano permettere lo svolgimento delle attività in sicurezza, ma di valutare nel contempo anche la possibilità che le attività dilettantistiche inizino solo alla fine dell’emergenza nazionale che significherebbe il raggiungimento di uno stato di normalità generalizzata». 

L'ombra del Covid sull'Eccellenza: rinviata una gara di Coppa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento