menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos Ancona, Marconi e Schiavoni si ritirano: «Buona fortuna a Mondini»

I due imprenditori hanno diramato un comunicato congiunto dove annunciano il loro ritiro. L'Ancona rischia di non schierare nessuna prima squadra dopo 112 anni di storia

Il calcio anconetano rischia di scomparire dopo 112 anni di storia. Ieri l'ennesimo atto di uno spettacolo drammatico, dove anche gli ultimi attori rimasti sul palco hanno abbandonato il teatro. Con un comunicato congiunto Sergio Schiavoni e Stefano Marconi hanno deciso di alzare bandiera bianca, lasciando le ultime speranze, ormai ridotte al lumicino, al progetto di Lorenzo Mondini e Umberto Calaiò: «Dopo giorni di attente ed approfondite valutazioni - si legge nella nota - con una nuova società in grado di garantire progettualità duratura negli anni, gli imprenditori Sergio Schiavoni e Stefano Marconi hanno di comune accordo deciso di non procedere alla costituzione di una nuova società in grado di rappresentare l'Ancona nel calcio. La motivazione della scelta è rappresentata oggi dal non sufficietne tempo a disposizione che un progetto calcistico serio, per un capoluogo di regione con 112 anni di storia come Ancona, meriterebbe. Schiavoni e Marconi augurano le migliori fortune al progetto di rinascita del calcio anconetano, capitanato dall'avvocato Mondini, sperando che possa garantire continuità dei colori biancorossi nel calcio».

Lo stesso Schiavoni è intervenuto nella serata di ieri a RadioTua, dove ha confermato quanto scritto nel comunicato, lasciando però una porta aperta se il progetto Mondini dovesse in qualche modo vedere la luce: «Ho parlato con Mondini del progetto ma io ero impegnato a reperire soldi. Ci siamo sentiti ma poi le cose sono precipitate. Mi spiace che sia andata così con lui. Io sarei contento che lui andasse avanti, magari imparo qualcosa. Se il progetto arriva, io sarei disposto a fare da sponsor. Vediamo come va. Da parte mia non c'è nessuna chiusura»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento