Sport

Campionati di società e meeting internazionali per l'Atletica Osimo

Dopo gli Assoluti del fine settimana precedente, la pista e le pedane dello stadio Helvia Recina di Macerata hanno ospitato, sabato 18 e domenica 19 maggio, la seconda prova delle categorie Allievi/e e Cadetti/e

Ancora Campionati di Società per l'Atletica Osimo e per la Tecno Adriatletica Marche. Dopo gli Assoluti del fine settimana precedente, la pista e le pedane dello stadio Helvia Recina di Macerata hanno ospitato, sabato 18 e domenica 19 maggio, la seconda prova delle categorie Allievi/e e Cadetti/e. Buone prestazioni, nel complesso, e molti piazzamenti che hanno portato punteggi alle squadre.

Tra gli allievi (anni 1996 - 1997) Filippo Binci, primo nel salto con l'asta (m. 2.80) e terzo nei 400 m. hs. (tempo 1.01.88, primato personale); Gianluca Re secondo nel peso (m. 11.87) e terzo nel disco (m. 30.89, primato personale); Alessio Tiffi Magi quarto nel disco (m. 26.53, personale) e quinto nel peso (m. 8.44). Per la squadra femminile, Caterina Santoni che ha vinto sia i 100 m. hs (17.82) che il salto in alto (m. 1.50); Emma Mengani quarta nel martello e quinta nel peso (m.27.06 e m. 8.61); Chiara Fagioli terza nel giavellotto e sesta nel disco (m. 24.42, primato personale e m. 18.74). Per la categoria cadetti (anni 1998 - 1999), buoni risultati con Simone Sabbatini, secondo nei 300 m. hs (46.62); Zoppi Samuele, secondo nel salto triplo (m. 11.16, personale); Andrea Fossati Pesaresi, quarto nel lancio del peso (m. 10.18); ancora Simone Sabbatini, quinto nel lancio del disco (m. 21.82); Gianmaria Cola sesto nel martello (m. 19.50).

Tra le cadette, secondo e terzo posto per Valentina Tozzo, rispettivamente nel salto triplo e nei 300 m. hs (m. 8.84 e tempo di 51.54, nuovi primati personali); due quinti posti per la nuova arrivata in squadra, Elena Prifti, negli 80 hs. e nel salto in lungo (15.18 e m. 3.97); due sesti posti per Federica Mascolo, sempre negli 80 hs. e nel lungo (15.74 e m. 3.94). Gli altri atleti presenti erano Federico Graciotti, Francesco Pierucci (anche per lui, debutto assoluto in squadra), Alessio Tonti, Ottavia Giorgi, Asya Stortoni, Irene Montalbò, Giulia Curina, Gaia Marzocchini, Elena Boccoli). Al momento, le classifiche provvisorie vedono la Tecno Adriatletica Marche in testa tra gli allievi e tra le allieve ; Atletica Osimo in quinta posizione sia tra i cadetti che tra le cadette. Nella due giorni di Macerata erano assenti i migliori allievi/e delle Marche, in quanto convocati nella rappresentativa regionale che ha preso parte domenica 19 maggio, a Bressanone, al "Brixia Meeting", incontro internazionale per la categoria allievi/e con rappresentative provenienti dalla Germania, dalla Slovenia, dall'Austria, oltre che dalle regioni italiane.

L'unico atleta osimano presente era Nicholas Sanseverinati, in gara negli 800 m. dove è arrivato sedicesimo con il tempo di 2.03.51. Il sabato precedente, sempre a Bressanone, "Brixia Junior", importante meeting per la categoria juniores: tra i partecipanti, l'osimano Manuel Nemo, quinto nel salto in alto con m. 1.95. Lo stesso Manuel Nemo è stato convocato (alto e staffetta 4x100), insieme alla pari categoria Silvia Verolo (100 hs.), per il "3° Trofeo Città di Caorle", incontro internazionale per rappresentative nazionali e regionali, in programma a Caorle (VE) domenica 26 maggio. E per finire , un pensiero anche ai più piccoli della categoria esordienti che sabato pomeriggio, al campo di atletica "I. Conti" di Ancona, hanno fatto da introduzione al Campionato Italiano su pista m. 10.000: erano previste gare di salto in lungo, 50 m.hs. e 400 m. per le categorie "A" (anni 2002 -2003) e "B" (2004 - 2005). Per la categoria esordienti "C" (anni 2006 - 2007) erano state preparate alcune stazioni di gioco con percorsi, staffette, lanci. E' stato un piacevole pomeriggio per i giovani atleti, accompagnati da Giulia e Leonardo, terminato con la merenda offerta dagli organizzatori. Per queste categorie il risultato non conta, tutti ricevono la medaglia della manifestazione e non si dovrebbe parlare di piazzamenti: in questo caso, però, va fatta una citazione per la promettente Angelica Ghergo (anno 2002) che ha vinto le tre gare disputate, con tempi e misure migliori anche di quelli dei colleghi maschi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati di società e meeting internazionali per l'Atletica Osimo

AnconaToday è in caricamento