Campionati italiani allievi/e indoor per l'Atletica Osimo

Altro appuntamento tricolore al Banca Marche Palas di Ancona, in attesa dei Campionati Italiani Assoluti: sabato 15 e domenica 16 febbraio riflettori puntati sugli under 18 con i Campionati Italiani Allievi/e Indoor

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Altro appuntamento tricolore al Banca Marche Palas di Ancona, in attesa dei Campionati Italiani Assoluti: sabato 15 e domenica 16 febbraio riflettori puntati sugli under 18 con i Campionati Italiani Allievi/e Indoor.

Anche per questa occasione, grandi numeri al Palaindoor: oltre 700 atleti - gara iscritti a rappresentare più di 200 società. Per le 24 maglie tricolori in palio, erano al via anche 52 atleti della nostra regione; fra questi, alcuni provenienti dall'Atletica Osimo e confluiti nel Team Atletica Marche: Debora Baldinelli, Gianluca Re, Simone Sabbatini (nella foto a lato) e Caterina Santoni.

Per Debora Baldinelli una bella gara nei 1.000 m. dove ha ottenuto il tempo di 3.03.50, suo nuovo primato personale; per lei il rammarico di essersi classificata al nono posto finale, non riuscendo a salire sul podio per un soffio (venivano premiati i primi otto di ogni gara). Un buon risultato anche quello di Gianluca Re nel lancio del peso, con la misura di m. 13.82, suo primato personale: decimo posto per lui.

ARRIVO STAFFETTA ANCONA 16.02.2104-2Per Simone Sabbatini doppio impegno: i 60 m. hs, dove con il tempo di 9.00 si fermava alle batterie di qualificazione con il 40° tempo totale ed ultima frazione della staffetta 4x200 della T.A.M., giunta 25^ con il tempo di 1.37.98.

Anche per Caterina Santoni ultima frazione della staffetta allieve T.A.M., arrivata al 30° posto con il tempo di 1.54.70, in una gara che ha visto la vittoria dell'Atletica Pro Sesto con la migliore prestazione italiana di categoria.

Un altro record italiano era stato battuto, pochi minuti prima, nei 60 hs. allievi da Gabriele Segale dell'Atl. Bergamo 1959 Creberg. Da questa specialità è arrivata una delle tre medaglie marchigiane, con il bronzo di Loris Manojlovic della Collection Atletica Sambenedettese. Le altre due medaglie, sempre di bronzo, grazie alla staffetta 4x200 maschile dell'Atletica Avis Macerata ed al marciatore Giacomo Brandi (Sport Atletica Fermo). In altre circostanze si è parlato dei vari impegni della società ASD Atletica Osimo che non è occupata soltanto ad allenare giovani ed educarli con i valori dello sport per condurli, eventualmente, a disputare un campionato italiano; c'è l'insegnamento dell'atletica leggera nelle scuole, l'organizzazione di un centro estivo, la preparazione di competizioni al campo di atletica ed altro ancora.

Ma, a proposito del campo di atletica della Vescovara, impianto di proprietà del Comune di Osimo e gestito dall'ASD Atletica Osimo, la società comunica che, d'intesa con l'Amministrazione Comunale, è stata installata da alcuni giorni una gettoniera che regola l'accesso alle docce. Potrebbe sembrare una informazione superflua o di scarso interesse. Però, è stato fatto osservare che, oltre a regolare materialmente l'accesso alla doccia, l'installazione di un'apparecchiatura del genere consentirà sicuramente un risparmio di acqua e questa, in tempi in cui è doveroso parlare di tagli agli sprechi ed in cui le risorse a disposizione delle Amministrazioni locali sono limitate, ci era sembrata una buona notizia.

Torna su
AnconaToday è in caricamento