rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Calcio

Pazza Vigor, rimonta da tre punti: al "Bianchelli" Urbino battuto 3-2

I rossoblu riportano a sette le lunghezze di vantaggio sul Fossombrone secondo in classifica al termine di un match adrenalinico. I ducali vanno al riposo avanti 2-1, colpiscono due traverse nella ripresa ma nel finale subiscono l'uno-due che fa esultare i senigalliesi

Una partita pazza, una gara diversa dai soliti schemi che ha visto la capolista Vigor Senigallia soffrire e riuscire a piegare 3-2 l’Urbino all’ultimo respiro. Gli uomini di mister Aldo Clementi ritornano così a ruggire e cancellano il passo falso di sette giorni fa. I rossoblù strappano tre punti fondamentali, considerato che il Fossombrone ieri espugnando Porto Sant’Elpidio aveva accorciato in graduatoria riducendo a quattro i punti di distacco, ma ora il margine è stato ripristinato grazie alle reti di D’Errico (ancora lui), Baldini e Marcucci.

Si comincia con un botta e riposta dagli undici metri: D’Errico trasforma il penalty del momentaneo 1-0, con Fiorelli che intuisce ma non riesce a deviare. L’estremo difensore ospite si vendica però sette minuti più tardi, ma dalla parte opposta del campo: rigore per l’Urbino e proprio Fiorelli va a realizzare la massima punizione dell’1-1. Galvanizzata dal pareggio, la squadra di mister Ceccarini spinge e riesce alla mezz’ora a passare in vantaggio con il giovane Mainardi.
La Vigor non si scompone, piega il capo e inizia a pedalare forte. Il pareggio è nuovamente immediato, ma Lazzari insacca la sfera con tocco di mano. Arbitro e assistente non se ne accorgono, ma dopo qualche inevitabile attimo di esitazione, i rossoblu decidono di farlo presente al fischietto Samari: un gesto stupendo di Clementi, dello staff, di un campione come Lazzari e di tutta la Vigor. In un momento così delicato della gara non era affatto scontato. Bello anche l’abbraccio sportivo fra i due allenatori Ceccarini e Clementi a metà campo. Gol annullato e ancora 2-1 per i ducali.

Nella ripresa, i leader della classifica di Eccellenza continuano a spingere, Clementi si gioca tutte le carte offensive che ha a disposizione. Nell’arrembaggio però è l’Urbino a sfiorare il tris e Calvaresi viene due volte fermato dalla traversa. Il doppio episodio sblocca la Vigor. È Baldini che fa esplodere il “Bianchelli” a 10′ dallo scadere con un tiro da fuori deviato che si insacca. Sul punteggio di 2-2, la Vigor non si accontenta e fa bene: è il golden boy Marcucci, appena entrato, a trovare il guizzo giusto che fa esplodere il pubblico presente e regala la tredicesima vittoria in campionato, l’ottava tra le mura amiche.

Il Tabellino:

VIGOR SENIGALLIA – URBINO 3-2 (1-2 p.t.)

VIGOR SENIGALLIA: Roberto, Tomba (74′ Olivi), Mancini (68′ Carsetti), Marini, Pierpaoli (46′ Nacciarriti), Rotondo, Baldini, Lazzari (59′ Gambini), Pesaresi, D’Errico, Paradisi (77′ Marcucci). All. Clementi

URBINO: Fiorelli, Nisi (82′ Manuelli), Tamagnini, Dalla Bona, Giunchetti, Fontana (89′ Pierucci), Giovane (70′ Mattioli), Calvaresi, Mainardi, De Angelis, Morani (89′ Rossi). All. Ceccarini

ARBITRO: Samari (MC)
ASSISTENTI: Giretti (MC), Sannucci (MC)
RETI: 10′ rig. D’Errico, 17′ rig. Fiorelli, 31′ Mainardi, 79′ Baldini, 88′ Marcucci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazza Vigor, rimonta da tre punti: al "Bianchelli" Urbino battuto 3-2

AnconaToday è in caricamento