rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Mister Clementi e la Vigor balzata in vetta: «La strada resta lunga e tortuosa»

Il successo con il Marina ha permesso alla squadra senigalliese di issarsi al primo posto, ma l'allenatore rossoblu sottolinea come il lavoro da effettuare sia ancora molto, soprattutto nella fase difensiva

La sfida del “Bianchelli” tra Vigor Senigallia e Marina non ha deluso in alcun modo le aspettative, con la targhetta di big-match di giornata adeguatamente lucidata con il bel gioco, unito all’equilibrio ed alle emozioni scaturite dal confronto tra le due protagoniste del torneo di Eccellenza che si ritrovano ora appaiate al vertice della graduatoria. Vince la Vigor, che resta ora l’unica formazione imbattuta del campionato, ed obbliga al primo stop stagionale un Marina arrivato all’appuntamento a punteggio pieno.
«Siamo soddisfatti – dice il tecnico della Vigor – perché abbiamo risposto nel miglior modo possibile ad un incontro così rilevante, con un primo tempo eccellente sotto tutti i punti di vista, che ha portato in dote anche diverse occasioni da gol non adeguatamente sfruttate. Ed è questo il rammarico, ovvero non essere riusciti a mettere al sicuro il risultato prima, cosa che ci avrebbe evitato le sofferenze della ripresa. Ma è stata una partita dalle dinamiche strane, dove ci siamo complicati un po’ la vita, contro un avversario come il Marina che non ricopre quella posizione di classifica a caso ed ha saputo sfruttare bene le nostre incertezze per restare in partita e sfiorare poi il pareggio. C’è stata poi una cornice di pubblico molto importante, che ha impreziosito la posta in palio che abbiamo conquistato; è arrivata l’ulteriore presa di coscienza di essere all’altezza del compito, di essere a pieno titolo inseribili nel lotto delle migliori, ed inoltre si allunga ancora la striscia di risultati utili legata a quella continuità di rendimento che, in una campionato così lungo ed equilibrato, diventa essenziale».

La classifica, ora, non fa che rafforzare quello che per molti è il ruolo naturale della Vigor in questa Eccellenza, titolare cioè di un posto in prima fila nel lotto delle candidate al vertice. Sebbene, con ancora due terzi di torneo da disputare, le prove fornite dalla graduatoria restino...indiziarie ed abbiano ancora valenza relativa.
«Quello che stiamo affrontando è un percorso di crescita – spiega il mister - che passa per la crescente qualità delle prestazioni ed anche per l’inserimento dei più giovani, come ad esempio è capitato per Marcucci, un 2003 il quale ha fornito un apporto concreto ed avvalora il nostro progetto, votato anche alla valorizzazione ed al lancio dei prodotti del vivaio. Ed ovviamente la strada da fare è ancora lunga a prescindere da quello che ora come ora dice la classifica: se da una parte abbiamo il miglior attacco della categoria, siamo anche una delle difese più battute, un elemento di “disturbo” che ci imporrà di fare maggiore attenzione in futuro e di apportare dei correttivi per evitare di concedere troppo agli avversari in termini di gol.
Ora ci aspetta una settimana complicata – conclude Clementi – perché in gare come quelle contro il Fossombrone e Marina, vista l’importanza dell’avversario, è facile trovare autonomamente le motivazioni, la concentrazione. Discorso diverso per il prossimo impegno contro una formazione che finora ha sempre perso ed ha un gran bisogno di punti (il San Marco Servigliano fanalino di coda ndr): servirà scendere in campo con la stessa determinazione, e con l’umiltà di dover lottare su ogni pallone, e non con la presunzione di pensare che la differenza di classifica sia sufficiente a spianarci la strada».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mister Clementi e la Vigor balzata in vetta: «La strada resta lunga e tortuosa»

AnconaToday è in caricamento