rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Calcio

Vigor con i play-off da onorare: a Senigallia si presenta il Cynthialbalonga

Semifinale degli spareggi del Girone F, utili per acquisire punteggio nella graduatoria dei ripescaggi. I rossoblù, arrivati alle spalle del Pineto salito in Lega Pro, hanno a disposizione due risultati su tre per eliminare la squadra laziale

Per chiudere in bellezza, e congedarsi dal pubblico del “Bianchelli” nel miglior modo possibile, ma anche per consolidare, in questa extraseason, il ruolo di vicecapolista attribuitole dal campionato. E’ svanito all’ultima tornata il sogno Lega Pro della Vigor Senigallia, con il Pineto capace di rintuzzare la rimonta dei rossoblù e tagliare il traguardo promozione precedendo la squadra di mister Aldo Clementi. Al di là dei meritatissimi complimenti da attribuire al gruppo, che ha saputo strada facendo trasformarsi da matricola terribile ad autentica big del Girone F, c’è ora l’ultimo step da compiere prima di concludere una stagione che resterà da ricordare, a prescindere da un epilogo dal retrogusto amaro. Ci sono infatti i play-off, a cui partecipano le formazioni giunte dal secondo al quinto posto: prima la semifinale, davanti al pubblico di casa, contro il Cynthialbalonga, quindi in caso di qualificazione la finale contro la vincente del match tra Trastevere e Fano, anche questa al “Bianchelli”. La miglior posizione in campionato conquistata infatti dalla Vigor permetterà di giocare ambedue i confronti col vantaggio sia del fattore campo, sia del risultato finale: infatti, in caso di parità dopo i 90’ ed al termine dei due tempi supplementari, i rossoblù passeranno il turno proprio in virtù del secondo posto centrato nella classifica finale.

L’eventuale vittoria nei play-off non garantirà, però, in alcun modo il salto di categoria, ma semplicemente un vantaggio in caso di ripescaggio, il cui ordine è stabilito dalla classifica in base ad alcuni criteri. Anche se la Federazione nell’ultimo anno ha stabilito che il successo negli spareggi promozione sia ancor meno vincolante nella compilazione di tali graduatorie, che vedono le seconde squadre di serie A e quindi quelle di Lega Pro in possesso di priorità nel caso in cui debbano prendere il posto di un club fallito o escluso dalla terza serie per decisione del Giudice Sportivo. Comunque sia, l’attenzione ora è rivolta al match contro il CynthiAlbalonga, con precedenti favorevoli in regular season visto che la Vigor è riuscita a fare bottino pieno sia all’andata (1-0) che al ritorno con un netto 3-1. Assenze pesanti, in casa rossoblù: fuori per squalifica Denis Pesaresi, capocannoniere del Girone F con 13 reti, più Tomba e D’Errico.

Dell’ultima, emozionante settimana di campionato e della partita contro la formazione laziale ha parlato Lorenzo Mancini. «E’ stata una domenica emozionante dal punto di vista del tifo. La vittoria più grande di questo biennio è stata quella di aver riavvicinato la città alla squadra, riaccendendo l’entusiasmo. Il miracolo primo posto non è avvenuto per demerito nostro e merito di altri, ma è stato un orgoglio restare in ballo fino alla fine. Non ci avrei scommesso sul campionato di vertice, ma sul fatto di fare bene sì. La squadra è idonea per la categoria: siamo coesi, forti e ben allenati. Adesso c’è una gara difficilissima alle porte – prosegue Mancini – loro erano partiti per giocarsi il campionato fino alla fine. Sappiamo delle loro individualità, speriamo di batterli ancora, replicando i precedenti. Vincere i playoff sarebbe un ulteriore tassello da aggiungere alle nostre carriere. La società ci tiene, noi anche». Fischio d’inizio al “Bianchelli” previsto per le ore 16 di domenica 14 maggio, agli ordini del signor Angelo Tomasi di Lecce, coadiuvato dagli assistenti Ferdinando Savino di Napoli ed Antonio Cafisi di Nocera Inferiore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigor con i play-off da onorare: a Senigallia si presenta il Cynthialbalonga

AnconaToday è in caricamento