rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Calcio

Vigor Castelfidardo a caccia di conferme. Manisera: «Ci riproveremo»

I fidardensi, dopo la vittoria nella Coppa di categoria ed i play-off conquistati, puntano a restare nell'élite del torneo di Promozione. IN attesa di conoscere il girone in cui verranno ricompresi

Ferie ridotte, per via degli impegni negli spareggi promozione terminati a giugno inoltrato, ed una collocazione nel girone della prossima Promozione che resta in bilico tra un Girone A che storicamente le è sempre appartenuto e la novità rappresentata dal possibile inserimento nel raggruppamento sud. «Ma noi ci riproveremo comunque», dice Luca Manisera, tecnico di una Vigor Castelfidardo che nell’anno 2021/2022 ha chiuso con un Coppa di categoria in bacheca ed una finale play-off nel girone, un bel modo di festeggiare il cinquantesimo anniversario della fondazione del club.

Meglio restare al Nord o...scendere?
«Domanda difficile – spiega l’allenatore dei fidardensi – perché a mio avviso hanno caratteristiche diverse. La componente tecnica è predominante nel Girone A, mentre nel B prevale agonismo, corsa e atletismo, perlomeno per come le squadre ci vengono descritte sulla carta e per quello che emerge volgendo lo sguardo al passato. In sede di mercato abbiamo costruito un organico per confermarci ai vertici, a prescindere da quale sarà la nostra collocazione. Accetteremo comunque la decisione che verrà presa: il nostro compito è fare bene, senza pensare alle avversarie che ci toccheranno».

Non c’è una corazzata. Ma diverse pretendenti autorevoli sì.
«E’ vero. Non penso che ci sia una squadra in grado di ripetere quanto fatto dall’Osimana lo scorso torneo. Però le formazioni attrezzate non mancano: nel girone Nord vedo un Montecchio ambizioso, Biagio Nazzaro e Portuali che hanno lavorato bene in sede di mercato, ma anche Fermignano e Gabicce tra le pesaresi. In quello sud Civitanovese, Monturano, un Trodica che ha allestito un attacco stellare per la categoria...poi come ogni anno ci sarà la sorpresa, la squadra che sbuca fuori azzeccando una grande annata e inserendosi nel lotto delle migliori».

Parlando di gironi e di attacco, tu hai Pantone. Uno che segna a tutte le latitudini...
«Beh, Marco ne ha fatti 25 lo scorso anno a Porto Recanati, ma si è sempre distinto per la sua efficacia in zona gol. Non è giovanissimo, ma ha ancora entusiasmo e voglia di fare bene e ci darà una grossa mano là davanti, ma più in generale la sua esperienza ci farà comodo, visto che abbiamo provveduto a ringiovanire la rosa».

Ringiovanito, ma anche molto rinnovato. Prime impressioni sul gruppo?
«Al di là dell’aspetto tecnico, vedo molto impegno ed è una cosa estremamente positiva. Stiamo arrivando in questi giorni a pieno regime dal punto di vista numerico, perché per alcuni tra lavoro e supplemento di ferie il rientro è stato leggermente posticipato, soprattutto per chi è restato in campo fino a fine giugno. Come ogni estate ci sono state delle partenze, nel nostro caso abbiamo salutato anche chi, come Polzonetti e Carini, ha deciso di smettere, e come elemento di novità l’inserimento di un under in più che ci ha obbligato a tarare il mercato prestando attenzione ai giovani, che saranno ancora più importanti della stagione passata. I presupposti per restare in alto, comunque, ci sono».

Tua citazione: “Ci riproverete”...
«Bissare il torneo di vertice disputato l’anno scorso non sarà semplice, ma l’obiettivo è quello. E provare, magari, a fare anche meglio. Chissà...».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigor Castelfidardo a caccia di conferme. Manisera: «Ci riproveremo»

AnconaToday è in caricamento