rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Calcio

La Vigor Castelfidardo festeggia ai rigori e si conferma Regina di Coppa

Nella finale di Coppa Promozione contro la Civitanovese, i biancazzurri vanno in vantaggio con Gioielli, sono raggiunti dal penalty di Paolucci ma vengono premiati dalla lotteria dei calci di rigore, con l'errore decisivo di Mandolesi nell'ultima esecuzione dagli undici metri

La Vigor Castelfidardo si riconferma Regina della Coppa Promozione. Dopo il trionfo di dodici mesi fa, la squadra di mister Manisera si appunta nuovamente sul petto la coccarda tricolore, al termine di una finale equilibrata e decisa ai calci di rigore. Mastica amaro la Civitanovese, arrivata al "Bianchelli" di Senigallia con il sogno di timbrare il doble stagionale, e che invece si arrende alla lotteria dei penalty, ma comunque pronta a festeggiare il salto di categoria in Eccellenza la prossima giornata, a coronamento di un torneo da protagonista assoluta nel girone B.

E’ proprio la Civitanovese a farsi viva per prima nell’area avversaria, bussando al 6’ con Paolucci alla porta di Lombardi che si distende sulla sua destra e devia in corner la conclusione del numero nove ospite. Poi, poco dopo il quarto d’ora, due occasioni nitide: prima con Strupsceki che vince un rimpallo e si presenta a tu per tu con l’estremo difensore ospite angolando però troppo la conclusione, quindi un giro di lancette più tardi con Trombetta il cui colpo di testa sugli sviluppi di un corner obbliga Lombardi ad intervenire nuovamente alzando la sfera sopra la traversa. Col passare dei minuti la Vigor riesce a prendere le misure ai rossoblù, avanzando il proprio baricentro e rendendosi anche pericolosa al 35’ con una conclusione di Mosca che, complice anche una deviazione, fa la barba al palo alla sinistra di Cannella.

E’ il preludio al botta-risposta di fine frazione, che comincia con il vantaggio dei fidardensi: tiro dalla bandierina, la difesa della Civitanovese metta una pezza sul primo tentativo dei biancazzurri, ma nulla può sulla stoccata di Gioielli, che all’interno dell’area da posizione leggermente defilata, stoppa di petto e si gira piazzando il pallone sotto l’incrocio. Immediata la risposta dell’undici di Nocera: Federico Ruggeri “junior” viene agganciato appena dentro i sedici metri, l’arbitro decreta la massima punizione che Paolucci trasforma spiazzando Lombardi per l’1-1 con cui si arriva al duplice fischio.

Secondo segmento di gara che comincia nuovamente con i rossoblù ad approcciare in maniera migliore, costringendo Lombardi a miracoleggiare al 51’ su una punizione di Trombetta destinata sotto l’incrocio dei pali. Ma come nei primi 45, la Vigor strada facendo cresce, contenendo e contestualmente cercando a graffiare, come al 68’ con l’incursione di Grayaa che semina scompiglio nella difesa rossoblù, e due minuti dopo con la conclusione da centrocampo di Baccarini che prova a sorprendere un Cannella fuori dai pali, obbligando l’estremo difensore della Civitanovese a indietreggiare e salvarsi in due tempi. Ma la palla-gol più nitida si materializza alla mezz’ora, con il suggerimento di Gasparini per Terrè il cui destro violentissimo dal limite centra in pieno la traversa. L’ultima fiammata è a tinte rossoblù: prima con un’iniziativa di Cosignani che entra in area ma non inquadra lo specchio, quindi al minuto 85 con Galli che servito da Becker trova Lombardi sulla sua strada. A decidere è la lotteria dei rigori: nove esecuzioni impeccabili, la decima è quella di Mandolesi che tira fuori, e permette a Castelfidardo di colorare, ancora, la Coppa Promozione di biancazzurro.

Il Tabellino:

VIGOR CASTELFIDARDO-CIVITANOVESE 6-5 d.c.r. (1-1 p.t.)

VIGOR CASTELFIDARDO: Lombardi, Baccarini, Gasparini, Gioielli (84’ Rombini), Marconi, Santoni, Malaccari (52’ Terré), Ballarini, Altobello, Mosca, Grayaa. All. Manisera

CIVITANOVESE: Cannella, Foresi, Federico Ruggeri I°, Visciano, Ballanti, Trombetta (64’ Becker), Giordani (52’ Cosignani), Federico Ruggeri II° (52’ Cipriani), Paolucci (57’ Garcia), Strupsceki (82’ Mandolesi), Galli. All. Nocera

ARBITRO: Pigliacampo (PU)
ASSISTENTI: Aureli (San Benedetto del Tronto), Ielo (PU)
RETI: 37’ Gioielli, 40’ Paolucci su rig.
SEQUENZA DEI RIGORI: Mosca (gol), Becker (gol), Terré (gol), Cipriani (gol), Santoni (gol), Ballanti (gol), Altobello (gol), Garcia (gol), Rombini (gol), Mandolesi (fuori).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Vigor Castelfidardo festeggia ai rigori e si conferma Regina di Coppa

AnconaToday è in caricamento