Calcio

Jesina, com'è triste Venezia: le padrone di casa vincono 2-0

La squadra leoncella, reduce dalle affermazioni con Centro Storico Lebowski e Riccione, viene sconfitta in Veneto ed è agganciata a quota 30 in classifica proprio dalle romagnole

Battuta d’arresto per la Jesina nella giornata numero diciannove del campionato di serie C femminile. Dopo il 4-2 al Centro Storico Lebowski ed il 2-0 del “Cardinaletti” al Riccione, le leoncelle hanno chiuso il mese di febbraio incappando nella settima sconfitta in campionato. Al Centro Sprotivo Taliercio di Mestre, il Venezia ha regolato le leoncelle per 2-0 consolidando la quarta posizione nel Girone B.

Il match ha visto le padrone di casa passare in testa all’11’ sugli sviluppi di un rinvio dal fondo di Ida Lyberg, con la svedese che porta avanti palla senza essere intercettata dalle avversarie e trova Natasha Shirazi lesta ad anticipare tutti e insaccare il gol del vantaggio lagunare. A seguire, il tentativo di raddoppio di Alice Zuanti che trova attenta tra i pali Chiara Generali, e il tiro di Isabel Cacciamali sul perfetto assist di Ida D’Avino che viene respinto dalla difesa biancorossa.

Nella ripresa, Zuanti sigla il raddoppio al 53’ servita da Chirine Lamti, che dopo aver recuperato elegantemente palla a centro campo garantisce l’ala sinistra l’assist per uno splendido gol sul secondo palo. Indietro di due reti, la squadra di mister Baldarelli prova a spingere alla ricerca della rete che possa riaprire la contesa, esponendosi però al contropiede delle venete con il portiere delle leoncelle provvidenziale in almeno un paio di circostanze, e così il 2-0 resterà invariato fino al triplice fischio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina, com'è triste Venezia: le padrone di casa vincono 2-0
AnconaToday è in caricamento