rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Torres-Ancona, Camigliano senza mezzi termini: «Due punti persi»

Il difensore biancorosso invita all'autocritica («Dobbiamo fare di più») mentre mister Colavitto analizza un periodo avaro di soddisfazioni: «In questo periodo stiamo pagando in termini di risultati, però non siamo mai entrati in un tunnel»

Altro pareggio, ed altri rimpianti per un Ancona a cui la vittoria sembra dare sempre meno confidenza. Eppure i presupposti per fare il pieno c’erano tutti: dal punteggio sbloccato in avvio di match al rigore che avrebbe permesso ai biancorossi di giocare la quasi totalità del secondo tempo con due gol di vantaggio. Alla fine, i dorici si congedano dal “Sanna” con un punto che costa un'altra posizione in classifica (ora al quinto posto c’è il Gubbio) ed allontana la quarta piazza ora distante tre lunghezze. «Non era affatto semplice per noi fare risultato pieno qui a Sassari – dice a fine gara il tecnico biancorosso Gianluca Colavitto – ed i ragazzi si sono impegnati, hanno dato tanto per la maglia e per la città, ma c’è stato l’episodio chiave del rigore che non è andato a nostro favore e questo ha orientato il risultato. Mancavano alcuni uomini importanti, quelli che sono andati in campo hanno dato tutto dimostrando il loro valore stringendo i denti. In questo periodo stiamo pagando in termini di risultati, però non siamo mai entrati in un tunnel. La partita era stata molto caricata, pubblico molto caldo, ho letto di ultima spiaggia per la Torres, ed alla fine avremmo potuto vincerla ma anche perderla. Intanto siamo ai playoff, per me è la terza stagione consecutiva, e pertanto cerchieremo di arrivarci nelle migliori condizioni».

«Oggi sono decisamente due punti persi – dice amaramente Agostino Camigliano – perché purtroppo l’episodio del rigore ha influito in maniera negativa e pesante sul prosieguo della partita. Poteva finire diversamente, invece abbiamo fatto rientrare in partita una Torres che sembrava non poterci impensierire più di tanto. Dobbiamo compattarci e fare molto di più: sei punti in otto gare non può essere un percorso soddisfacente per una squadra come la nostra. Dobbiamo farci tutti autocritica per tornare ad avere quei risultati che in passato abbiamo ottenuto. Ora arriva questa gara contro la Carrarese e sarà una settimana importante, da preparare al meglio per arrivare pronti». Il difensore rivolge anche un pensiero ai supporters dorici, che si sono sobbarcati un viaggio lunghissimo per sostenere l’Ancona: «I nostri tifosi vanno ringraziati sempre. Anche oggi in una trasferta non semplice ci hanno seguito in tanti e ci sono stati vicino. La squadra è viva e a tratti fa vedere anche grandi cose. Però deve saperlo fare con una certa continuità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torres-Ancona, Camigliano senza mezzi termini: «Due punti persi»

AnconaToday è in caricamento