rotate-mobile
Calcio

Vigor Senigallia, niente scherzi a Tolentino

I rossoblù di scena al "Della Vittoria" contro i cremisi, fanalino di coda del girone ed ancora a secco di successi in campionato davanti al pubblico di casa

Messa in archivio la strepitosa affermazione contro la capolista Pineto, il calendario propone alla Vigor Senigallia il più classico dei testa-coda. Dalla prima della classe, avvicinata a -6 per effetto dell’10 di domenica scorsa maturato al “Bianchelli”, al fanalino di coda, in quello che costituisce il sesto derby proposto ai rossoblù dal Girone F. Ma né la tradizione favorevole nelle sfide “Made in Marche” – cinque vittorie su cinque nel girone di andata – né la precaria situazione di graduatoria degli avversari devono distrarre la formazione di Clementi. Il Tolentino che attenderà la Vigor al “Della Vittoria” è una formazione affamata di punti, che davanti al pubblico di casa non ha mai vinto (quattro pareggi e sette sconfitte) ma che in compenso ha un bottino di 11 punti in trasferta – appena quattro in meno dei rossoblù – tre dei quali peraltro ottenuti due mesi fa sul campo del Trastevere terzo in graduatoria. Un derby che, insomma, nasconde insidie. E per cui occorrerà pazienza e prudenza: mancherà Denis Pesaresi appiedato dal giudice sportivo, ci sarà Gianfranco D’Errico, che si è ripreso dall’attacco influenzale e sarà della partita, come del resto Alex Marini il quale vanta un pregresso in maglia cremisi al pari di mister Aldo Clementi. Che quel Tolentino l’ha allenato due stagioni in Eccellenza, lasciando un piacevole ricordo.

«Quella contro il Pineto è stata una bella partita – dice Matteo Baldini – davanti a una cornice di pubblico da altre categorie. I tifosi ci hanno supportato dall’inizio alla fine. Per noi era un bivio importante della stagione, siamo stati bravi a portare la gara nei nostri binari mettendo in cassaforte tre punti importanti. Domenica ci attende un altro incontro difficile, insidioso, come è stato quello con il Notaresco. Il Tolentino andrà a caccia di punti preziosi per la salvezza – avverte - ma anche noi perché vorremmo continuare a sognare. Noi siamo già salvi? Il mantenimento della categoria non è ancora certo, dobbiamo continuare a pensare di partita in partita. Cercando di fare e dare il nostro meglio». L”ultima apparizione in terra dei cremisi risale al 19 maggio 2019, quando la Vigor Senigallia vinse lo spareggio playoff Promozione – proprio al “Della Vittoria” di Tolentino – contro l’Atletico Ascoli (2-1, timbrato Denis Pesaresi e Luca Morganti) salendo in Eccellenza. Il fischio d’inizio, previsto per domenica 12 alle 14.30, verrà dato da Ciro Aldi di Lanciano, che dirigerà la sfida con la collaborazione di Matteo Di Berardino di Teramo e Silvia Scipione di Firenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigor Senigallia, niente scherzi a Tolentino

AnconaToday è in caricamento