rotate-mobile
Calcio

Spuri promuove il giovane Barbara: «Buone sensazioni, e tanti elementi interessanti»

L'allenatore fabrianese indica la salvezza tranquilla come primo obiettivo da perseguire, ma si augura che l'Ilario Lorenzini possa ben figurare al cospetto delle tante squadre di spessore presenti nel Girone A di Promozione

Settimane di lavoro intenso, e giorni di “gambe pesanti” per l’Ilario Lorenzini a trazione verde. Mister Sergio Spuri, guida tecnica del Barbara 2022/2023, guarda con ottimismo ad un immediato futuro che vedrà il gruppo gialloblù affrontare le ultime amichevoli prima di esordire nella nuova stagione nel match di Coppa Promozione, schedulato per sabato 3 settembre tra le mura amiche contro l’Olimpia Marzocca.
«Il gruppo ha sostenuto carichi di lavoro notevoli – spiega il tecnico – ed è normale averli visti un po’...imballati in queste prime uscite precampionato. Ma se da una parte si è notata in campo un po’ di stanchezza, ho apprezzato che i ragazzi si sono applicati mettendo in pratica quelle direttive e quelle indicazioni impartite nel corso delle sedute di allenamento, e per un allenatore vedere che certi dettami sono stati pertanto recepiti è molto soddisfacente. Ora proseguiremo concentrandoci più sulla velocità, tutto con l’intento di farci trovare pronti all’inizio del torneo».

Per Spuri si tratta della prima stagione sulla panchina dell’Ilario Lorenzini. «Una società che ha dimostrato sempre massima disponibilità – commenta – e che opera in un ambiente quasi a carattere familiare. E questo facilita i rapporti, la comunicazione, e rende più snello il lavoro che facciamo. Anche la rosa, molto giovane, ha dimostrato di avere tanta voglia di fare bene: all’ossatura dello scorso anno sono stati affiancati molti elementi interessanti, di prospettiva, che hanno margini elevati di miglioramento. Proprio la crescita dei giovani sarà uno dei punti chiave del nostro cammino, in un campionato che si preannuncia estremamente competitivo».

L’allenatore del Barbara non si sbilancia su quella che sarà la collocazione della squadra, individuando però nel raggiungimento della quota salvezza nel più breve tempo possibile l’obiettivo principale. «Non mi sono fatto un’idea dello scenario che questo campionato potrà presentare – conferma Spuri – a parte la presenza di almeno sei squadre che hanno tutte le carte in regola per puntare al primo posto. Diciamo che dobbiamo innanzitutto pensare a tenere a debita distanza la zona calda della graduatoria, e poi vedere strada facendo quale potrebbe essere la posizione a cui poter puntare. Una cosa, però, mi piacerebbe, cioè ben figurare con quelle formazioni blasonate, di grande spessore, contro cui ci misureremo. Un segnale che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spuri promuove il giovane Barbara: «Buone sensazioni, e tanti elementi interessanti»

AnconaToday è in caricamento