rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Calcio Osimo

Il San Biagio riparte da Marinelli: il mister confermato anche dopo la retrocessione

La società osimana retrocessa in Seconda categoria ha scelto la linea della continuità. A dare l’ufficialità il presidente Cecati

OSIMO – Michele Marinelli, 49 anni, anconetano trapiantato a Sirolo, sarà ancora l’allenatore della Prima squadra del San Biagio per la stagione 2022/23. Nonostante la dolorosa retrocessione appena consumata dalla Prima alla Seconda categoria, la società biancorossa ha deciso di continuare il connubio con mister Marinelli nel tentativo di riscattare tutto l’ambiente dopo una annata imprevedibilmente nefasta.

«Non capita spesso di confermare l’allenatore dopo una retrocessione, è vero, ma dopo le vicissitudini del campionato scorso e vista la situazione che si era creata, la società –commenta il presidente Gianni Cecati- ha ritenuto opportuno dare continuità al progetto che ha al centro la figura di Michele Marinelli, con il ruolo di responsabile tecnico della Prima squadra e di coordinatore del settore giovanile, un uomo della società, al quale si affida l’obiettivo di una pronta risalita in categorie superiori».

Marinelli era subentrato a fine 2021 a mister Daniele Degano assumendosi il pesante fardello di una squadra allo sbando e già ultima in classifica. Vani i tentativi di risollevarla, con due o tre occasioni ghiotte mancate per cambiare la stagione, come le trasferte di Camerino e Corridonia o la gara interna con l’Urbisaglia. Nonostante ciò, il San Biagio, pur con tutte le difficoltà del caso, è riuscito a restare in corsa per la qualificazione ai playout fino all’ultima giornata, quando, con la sconfitta di Appignano, è stata decretata la retrocessione diretta in Seconda dopo 7 anni. Allora fu proprio mister Marinelli a risollevare il Galletto riportandolo subito in Prima. L’auspicio è di ripetersi quanto prima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Biagio riparte da Marinelli: il mister confermato anche dopo la retrocessione

AnconaToday è in caricamento