rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Calcio

Ancona, il derby a Recanati come trampolino per i play-off

I biancorossi non sono ancora tagliati fuori nella lotta per il quinto posto, sebbene in quest'ultima di campionato sia necessaria una vittoria al "Tubaldi" ed un pareggio tra Pontedera e Gubbio

Per chiudere in bellezza, per dare continuità alla bella affermazione dell’ultimo turno e magari anche per sperare in una quinta posizione non ancora sfumata. Non saranno di certo le motivazioni a mancare nel derby del “Tubaldi”, che chiuderà il campionato ma non la stagione dell’Ancona, già sicura del posto nella griglia degli spareggi promozione. Ma anche dalle parti di Recanati non c’è solo la voglia di congedarsi nella miglior maniera dal pubblico giallorosso al termine di un torneo da incorniciare, in considerazione delle possibili penalizzazioni a carico del Siena che ridisegnerebbero la graduatoria, concedendo alla Recanatese la chance di rientrare nei play-off. Cosa, del resto, precisata anche dl tecnico Giovanni Pagliari (ex a tutti gli effetti sebbene la sua avventura da timoniere della “Dorica” sia durata il breve volgere di poche settimane): «Dobbiamo finire dignitosamente questo bellissimo campionato – commenta – anche perché nella gara d'andata non abbiamo fatto bene e poi per noi potrebbe aprirsi una finestra sui playoff. Finché c'è la possibilità daremo il massimo, a prescindere da tutto vogliamo fare una grande partita per concludere questo campionato fatto in modo meraviglioso dai ragazzi».

Ai biancorossi, già sicuri di dover esordire negli spareggi già al primo turno, davanti al pubblico di casa, una vittoria a Recanati – la prima nei derby del girone di ritorno dopo la sconfitta di Fermo ed il pareggio interno contro la Vis Pesaro – regalerebbe matematicamente il sesto in considerazione della contemporaneità di Pontedera-Gubbio (umbri a 60, toscani a 59, chi perde verrebbe scavalcato dai dorici ora a quota 58). Ma un pareggio tra le due contendenti favorirebbe proprio l’Ancona, che piegando la Recanatese sorpasserebbe sul filo di lana il Pontedera ma anche il Gubbio, il quale a parità di punti (e di scontri diretti, un successo per parte col medesimo 1-0) avrebbe un bottino di reti inferiore e lascerebbe pertanto ai biancorossi la quinta piazza.

In merito alla formazione che mister Donadel sceglierà per l’ultima uscita di regular season, sarà all’insegna delle…porte girevoli, visto che la lista dei disponibili prevederà il rientro di Mondonico e De Santis dopo le squalifiche e contemporaneamente l’uscita di Perucchini, Martina e Spagnoli, fermati dal giudice sportivo, oltre a Gatto che insieme a Petrella ha lavorato a parte nella seduta di ieri. Più chance per il secondo di essere impegnato, insidiando la titolarità tra le linee dei favoriti Simonetti e Di Massimo (quest’ultimo diffidato) a sostenere Melchiorri vertice offensivo. Tra i pali si accomoderà Vitali, con Mondonico e Camigliano più il vincente del ballottaggio tra Fantoni e De Santis, mentre a centrocampo si sistemeranno Prezioso e Paolucci al centro con le fasce presidiate da Mezzoni e presumibilmente da Brogni, dirottato su uno dei due binari laterali. Al “Tubaldi” il fischio d’inizio, previsto per domenica 23 aprile alle 14.30, verrà dato da Fabio Rosario Luongo di Napoli, che si avvarrà della collaborazione di Andrea Torresan di Bassano del Grappa e di Domenico Russo di Torre Annunziata, quarto ufficiale Riccardo Tropiano di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, il derby a Recanati come trampolino per i play-off

AnconaToday è in caricamento