rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio

Recanatese-Ancona, Donadel chiarisce il battibecco coi tifosi

«Un mio gesto è stato frainteso ed interpretato come una mancanza di rispetto - commenta il tecnico - ma non era la mia intenzione: i tifosi sono la nostra forza, con loro deve esserci la massima unità di intenti»

Vedere la Recanatese che restituisce il 4-0 incassato al “Del Conero” in occasione della gara di andata non è stato affatto piacevole, per gli oltre 500 tifosi che hanno seguito la squadra. Ed a fine partita c'è stato anche un breve chiarimento tra la squadra, il tecnico ed i supporters biancorossi, per via di un gesto del tecnico Marco Donadel rivolto al settore in cui ha preso posto il popolo anconetano, che ha generato qualche frizione. Un malinteso che l’allenatore ha voluto subito chiarire nella conferenza stampa post match. «Siamo andati dai tifosi – commenta – ed ho cercato di difendere la squadra perché non ritenevo giusto che si accusassero i giocatori di non aver dato tutto. Un mio gesto in questo contesto è stato frainteso ed interpretato come una mancanza di rispetto ed ha così creato delle reazioni, per cui ho voluto chiarire subito l’accaduto, spiegare l’equivoco, perché quando si è a distanza ci possono essere delle incomprensioni. I nostri tifosi sono la nostra forza, con loro deve esserci la massima unità di intenti. Se i tifosi contestano hanno pure ragione, non possono essere contenti di vedere la loro squadra subire quattro gol a Recanati».

Donadel smorza anche sul nascere le polemiche legate alla direzione di gara, che avrebbe penalizzato la squadra biancorossa. «Non voglio pensare all’arbitro – taglia corto il mister della squadra dorica – perché altrimenti perdo energie che invece servono per la Lucchese. Di positivo c’è che in inferiorità numerica ci siamo adattati bene, abbiamo avuto diverse occasioni per segnare. Il primo tiro della Recanatese è arrivato al 41’ ed è stato il gol. Avevo detto nell’intervallo di restare compatti, invece ci siamo sbracati, pagando la voglia di attaccare. E’ vero, abbiamo subito gol su palla inattiva, abbiamo peccato di concentrazione, non siamo stati concreti al momento di rifinire le azioni in attacco. Però questa sconfitta può aiutarci a costruire, per fortuna non compromette nulla. Ho il dovere di raccogliere quanto di positivo ho visto sino al gol di Sbaffo». La squadra domani usufruirà di un giorno di riposo, martedì pomeriggio la ripresa allo Stadio Del Conero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recanatese-Ancona, Donadel chiarisce il battibecco coi tifosi

AnconaToday è in caricamento