rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Verso Recanatese-Ancona, Donadel: «Un test probante nel nostro percorso di crescita»

L'allenatore biancorosso parla della sfida che si disputerà in un "Tubaldi" tutto esaurito: «E' un confronto che potrà avere un impatto importante in vista della post season. Arrivare sesti o quinti ti da molte più probabilità di giocare un’eventuale seconda partita in casa»

L’ultima di campionato coincide con la prima assoluta in un torneo “pro” tra Ancona e Recanatese al "Tubaldi", nonché con il debutto in trasferta di mister Marco Donadel come primo allenatore della formazione biancorossa. Un viaggio breve per un incontro che vedrà i dorici scortati da un folto gruppo di tifosi in un impianto che si annuncia tutto esaurito. «Sarà un vantaggio fare una trasferta vicina – commenta il tecnico dell’Ancona – perché logisticamente ti semplifica le cose. La presenza di così tanti tifosi ci inorgoglisce, sarà un elemento importante. Bisogna fare i complimenti alla Recanatese per il campionato che hanno condotto: hanno tutto il diritto di festeggiare un’ottima annata e si giocano un obiettivo di prestigio come i play-off. Noi non avremo niente da solennizzare, sarà un passo di avvicinamento determinante agli spareggi e la gara di domani potrà avere un impatto notevole in vista della post season. Arrivare sesti o quinti ti da molte più probabilità di giocare un’eventuale seconda partita in casa: noi guardiamo solo alla nostra crescita, è un test importante. Il prossimo step è far vedere che noi siamo ancora più uniti».

Donadel, a due settimane scarse dal suo approdo in riva all’Adriatico, si sofferma anche sulle sensazioni che scaturiscono da questa nuova avventura. «Come mi trovo? Ho ricevuto un affetto incredibile – commenta – e sto dando tutto me stesso per cercare di ripagare la fiducia. Ad Ancona ho respirato un’aria positiva, i tifosi stanno al nostro fianco e la squadra è compatta, dalla società sto ricevendo tantissimo supporto». Infine, una battuta sulla formazione che scenderà in campo contro i giallorossi, con particolare riferimento a quel Melchiorri rientrato dall’infortunio e che sarà chiamato a sostituire Spagnoli, fermato dal giudice sportivo. «Melchiorri? E’ un giocatore che legge il gioco e si butta nella profondità, cercheremo di metterlo nelle posizioni migliori per rendere al massimo. Chi giocherà questa partita sono sicuro che lo farà benissimo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Recanatese-Ancona, Donadel: «Un test probante nel nostro percorso di crescita»

AnconaToday è in caricamento