Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Ancona, altro che "dulcis in fundo": al "Tubaldi" la Recanatese fa quaterna

Biancorossi in dieci dal 15' per la severa espulsione di Brogni, poi nelle battute conclusive della prima frazione arriva l'uno-due dei padroni di casa che di fatto chiude virtualmente il confronto

Si chiude nel peggiore dei modi la “regular season” dell’Ancona, che di regolare però ha poco o nulla. Contro la Recanatese, nel derby del “Tubaldi”, arriva infatti un’altra delusione, che si va ad aggiungere ai tanti bocconi amari che i tifosi biancorossi sono stati costretti ad inghiottire da un paio di mesi a questa parte. Tante assenze, l’alibi di un’inferiorità numerica maturata dopo appena un quarto d’ora (con il cartellino rosso a Brogni decisamente affrettato), ma anche uno 0-4 che fa male, alla luce di quanto visto in un secondo tempo in cui la formazione di Donadel è praticamente scomparsa dal campo. A differenza peraltro di quanto visto nel primi 45’, in cui comunque i dorici avevano reagito bene all’uomo in meno, arrendendosi solo al micidiale uno-due messo a segno in poco più di 120 secondi dai giallorossi. Ora i play-off, contro la Lucchese al “Del Conero”, con l’auspicio che il clima da “dentro o fuori” doni brillantezza ad una formazione che dopo la buona prova offerta contro il Rimini sembra essersi di nuovo incupita.

Sono i biancorossi a prendere per primi l’iniziativa, con l’inzuccata di Melchiorri che al 4’ trova Meli pronto alla respinta. Poi, i due episodi che di fatto condizionano l’intero incontro: al 10’ contatto in area tra Marafini e Paolucci, con il giocatore biancorosso che cade a terra ma l’arbitro fa cenno che si può proseguire. Mentre invece al 15’ il direttore di gara non esita ad estrarre il cartellino rosso punendo la vistosa trattenuta di Brogni su Senigagliesi, interpretata come interruzione di una chiara occasione da gol. Donadel non ridisegna la squadra, e l’Ancona seppur con l’uomo in meno si rivela propositiva e pure pericolosa, come al 29’ quando a coronamento di un’azione di contropiede innescata da Simonetti, la conclusiva di Paolucci fa sudare freddo il “Tubaldi”. Però, poco prima del duplice fischio, è la Recanatese che riesce a sbloccare il punteggio, grazie al colpo di testa di Sbaffo il quale sugli sviluppi di una punizione contestata dai dorici manda la sfera alle spalle di Vitali, timbrando il quattordicesimo gol in stagione. Non basta: perché a punire oltremodo la squadra di Donadel arriva il raddoppio per merito di Guidobaldi, il quale da due passi devia verso la porta ospite un pallone che l’estremo difensore biancorosso – tutt’altro che irreprensibile – non riesce a deviare.

Al rientro dagli spogliatoi, subito i giallorossi in avanti con l’intenzione di chiudere i conti. Ci provano senza fortuna il sempre pericolosissimo Senigagliesi e Morrone, senza fortuna, ma è soprattutto Carpani al 56’ a dilapidare una ghiottissima chance per il tris, alzando troppo la mira da posizione privilegiata a coronamento di una ripartenza rapida con l’Ancona scoperta. La partenza del valzer delle sostituzioni non modifica l’inerzia di una sfida che vede una Recanatese in totale controllo colpire anche una traversa al 68’ con Alfieri. L’ennesimo svarione della terna arbitrale – decisamente in giornata no – grazia momentaneamente i dorici, col 3-0 annullato a Sbaffo per un off-side inesistente su tap-in seguente ad un intervento di Vitali, chiamato a respingere una conclusione dalla distanza di Guadagni. Ma il tris è solo questione di tempo, è viene timbrato a porta spalancata da Guadagni, che a tempo praticamente scaduto si prende anche la soddisfazione di “breakare” a centrocampo innescando Giampaolo il quale, a tu per tu con Vitali, depone in rete il pallone del poker. Risultato che consente alla Recanatese di copiare ed incollare a proprio favore quel 4-0 buono per rendere all’Ancona pan per focaccia.

Il Tabellino:

RECANATESE-ANCONA 4 -0 (2-0 p.t.)

RECANATESE: Meli, Marafini, Ferrante (83’ Pacciardi), Peretti, Ferretti, Senigagliesi, Morrone (78’ Raparo), Alfieri (78’ Foresta), Guidobaldi (58’ Giampaolo), Sbaffo, Carpani (59’ Guadagni). All. Pagliari

ANCONA: Vitali, De Santis, Camigliano, Brogni, Mezzoni (71’ Mattioli), Basso (59’ Fantoni), Paolucci (84’ Ruani), Barnabà, Simonetti, Melchiorri, Moretti (59’ Lombardi). All. Donadel

ARBITRO: Luongo (Napoli)
ASSISTENTI: Torresan (Bassano del Grappa), Russo (Torre Annunziata)
RETI: 42’ Sbaffo, 45’ Guidobaldi, 80’ Guadagni, 90’ Giampaolo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, altro che "dulcis in fundo": al "Tubaldi" la Recanatese fa quaterna
AnconaToday è in caricamento