rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Calcio

Ancona, Petrella inquadra il futuro: «Qui per rilanciarmi, c’è tutto per far qualcosa di importante»

L’esterno biancorosso si è presentato ufficialmente. Intanto Faggioli passa all’Entella salutando i dorici

ANCONA- Mirco Petrella, esterno offensivo classe ’93 nato in provincia dell’Aquila, reduce dalle esperienze con Triestina, Sudtirol e Teramo si è presentato ufficialmente all’Ancona. Dopo aver detto di sì ai dorici già a fine giugno, nel pomeriggio di oggi ha tenuto la prima conferenza stampa alla presenza del direttore sportivo Francesco Micciola:

«Era giusto accettare subito questa destinazione non appena mi è stata prospettata. Questa è la piazza perfetta per fare calcio a livello importanti con la speranza di potermi rilanciare pienamente dopo un’annata difficile e altalenante. Parlare di reti e assist lascia il tempo che trova, a maggior ragione per un ragazzo scaramantico come me. Dentro di me sogno di disputare la miglior stagione personale in assoluto della mia carriera. In passato mi paragonavano a Lorenzo Insigne, poi anche a Sebastian Giovinco ma io voglio essere solo Mirco Petrella. Il girone B? Li ho giocati praticamente tutti, non esistono raggruppamenti facili o difficili. La Serie C, in ogni partita, mette davanti delle insidie». Lunedì 25 luglio, in mattinata, l’Ancona partirà alla volta del ritiro di Cascia dove rimarrà fino al 13 agosto disputando quattro amichevoli. La prima di queste, il 31 luglio, contro la Primavera.

Intanto, nelle ultime ore, Alessandro Faggioli (14 reti in biancorosso) si è trasferito ufficialmente all’Entella per una cifra che si aggira intorno ai 150mila euro. L’attaccante abruzzese, che tornerà quindi al Del Conero da avversario, ha firmato un contratto triennale con opzione per il quarto anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, Petrella inquadra il futuro: «Qui per rilanciarmi, c’è tutto per far qualcosa di importante»

AnconaToday è in caricamento