rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Ceccarelli, un 2021 da incorniciare: «Portuali oltre ogni più rosea previsione»

Il tecnico dei "Dockers" si gode il secondo posto in classifica ma continua a focalizzare l'obiettivo primario dei dorici: «Dobbiamo arrivare a 45 punti, quota che ci permetterà di essere al riparo da sgradite sorprese»

Il sipario sul 2021 dei Portuali Ancona si chiude con l’applauso del pubblico ed i complimenti della critica. Secondo posto in graduatoria a cinque punti dalla capolista Osimana, ruolino di marcia ai limiti della perfezione tra le mura amiche (diciannove punti in sette gare, nell’intera Promozione solo il Chiesanuova – nel girone sud – con ventuno è riuscita a fare meglio) e tanta gioventù a costituire un serbatoio prezioso da cui attingere nel presente e sui cui poter contare in prospettiva futura.
«Siamo effettivamente andati al di là di ogni più rosea previsione – dice l’allenatore dei “Dockers”, Stefano Ceccarelli – ed è un anno sicuramente da incorniciare, in primis per essere riusciti comunque a ricominciare a giocare dopo lo stop della stagione scorsa. In merito ai risultati ottenuti, gratificano tutto il lavoro svolto ma non devono però distoglierci da quello che è il nostro obiettivo primario, ovvero quei 45 punti che ci metteranno al riparo da sgradite sorprese al momento di tirare le somme».

I conti, però, in casa Portuali tornano. Al momento, con esattezza cartesiana, non solo nell’analisi di un torneo che li vede indossare con disinvoltura la casacca di “big” del girone, ma anche nella capacità di fronteggiare con personalità gli imprevisti puntualmente capitati in questo girone di andata, iscritti a bilancio sotto la voce “infortuni”.
«Fanno parte del gioco – commenta il tecnico – e confrontandomi con altri allenatori, è una cosa che accomuna un po ‘ tutte le squadre. Il fatto di poter contare su una rosa completa, con diversi under di qualità (nove dei quali hanno esordito nel corso di questa stagione ndr) sicuramente ci ha agevolato. Mercato invernale? No, abbiamo già preso Ribichini anche se saremo costretti a rinunciare a Lanari, che partirà per gli Stati Uniti. Ma gli acquisiti migliori saranno i rientri dagli infortuni: Sassaroli e Santoni sono già stati utilizzati nelle ultime uscite e durante la pausa avranno tempo di lavorare per tornare al top della condizione, mentre Gioacchini e Moretti si riaggregheranno al gruppo dopo lo stop causato da problematiche fisiche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccarelli, un 2021 da incorniciare: «Portuali oltre ogni più rosea previsione»

AnconaToday è in caricamento