rotate-mobile
Calcio

Ribichini, per i play-off nessun calcolo: «Dobbiamo pensare solo a noi stessi»

I "Dockers" sono attesi dal match casalingo con la Vigor Castelfidardo: in caso di vittoria, prende corpo la possibilità di una strada più agevole da affrontare negli spareggi promozione

Il campionato di Promozione ha imboccato la retta d’arrivo, e per i Portuali c’è la certezza di una posizione privilegiata nella griglia play-off, grazie ad un matematico secondo posto che garantisce fattore campo e prelazione nel passaggio del turno in caso di parità dopo regolamentari e supplementari. Ma l’ultima giornata di regular season, che vedrà i “Dockers” ospitare la Vigor Castelfidardo, potrebbe anche riservare la piacevole sorpresa di una qualificazione diretta alla finale (qualora il vantaggio sulla quinta sia almeno di dieci punti) ed addirittura – con una combinazione favorevole di risultati – di bypassare l’intera fase degli spareggi promozione del Girone A.
Servirà, comunque, vincere. Impresa non facile, vista la qualità dell’avversario, ma comunque essenziale per presentarsi ulteriormente in fiducia ai play-off ed anche mantenere immacolato il ruolino di marcia interno (che finora conta nove vittorie e sette pareggi).

Di questo avviso è Alessio Ribichini, pezzo pregiato del mercato dei Portuali Ancona, che con il suo inserimento nel roster a disposizione di mister Ceccarelli ha rappresentato un’iniezione di fiducia ed esperienza alla squadra.
«La sfida di sabato è una tappa importante verso i playoff – commenta – e vedendo gli incroci dell’ultima giornata con un risultato favorevole potrebbe essere alla nostra portata l’obiettivo di saltare la semifinale. Dico questo perché, vincendo, andremo a +10 dalla Vigor Castelfidardo ma sappiamo bene che non sarà assolutamente facile. Affrontiamo una squadra forte, organizzata e che fino ad ora ha fatto molto bene. Allo stesso modo leggo che qualcuno parla addirittura della possibilità di saltare l’intera fase dei playoff di girone catapultandoci direttamente alla finale regionale. Ritengo che sia sbagliatissimo fare calcoli così come le previsioni. Tutto ciò che non proviene dal nostro campo non ha importanza, dobbiamo pensare a noi e solamente a noi stessi. Stiamo vivendo una stagione esaltante e molti meriti derivano dal fatto di non avere pressioni da parte dell’ambiente. La società è organizzata come poche – conclude Ribichini – e tecnicamente il gruppo è valido e sta crescendo giornata dopo giornata: gli ingredienti per crescere, ai Portuali, ci sono tutti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ribichini, per i play-off nessun calcolo: «Dobbiamo pensare solo a noi stessi»

AnconaToday è in caricamento