rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Calcio

Portuali, Cesaroni indica la strada verso i play-off: «Ci aspettano quattro finali»

I Dockers sono attesi dallo scontro diretto con il GabicceGradara, per consolidare il terzo posto e ridurre il distracco dall'Urbania seconda forza del torneo. «Abbiamo una fortuna - dice il vicepresidente - il destino è nelle nostre mani»

Presente, progetti e futuro. E’ un Luca Cesaroni...a tutto campo quello che analizza la stagione attuale, che vede i Portuali Ancona – di cui è vicepresidente – in lizza per aggiudicarsi un posto nelle prime cinque come già accaduto dodici mesi fa, alla vigilia di una sfida molto importante contro il Gabicce Gradara. Ma lo sguardo è anche rivolto al futuro di un club che ha saputo ritagliarsi un posto in prima fila nel panorama sportivo del capoluogo di regione, e più in generale nel calcio dilettantistico marchigiano per risultati ed organizzazione socitaria.

Nella valutazione del torneo sin qui disputato dai “Dockers”, Cesaroni parte dall’ultima sfida contro la Biagio Nazzaro. «Tutto sommato un pareggio giusto, le due squadre si sono equivalse cercando entrambe di portare a casa il risultato e i due portieri che sono stati i protagonisti di giornata. In merito al campionato, il bilancio assolutamente positivo. Raggiungere risultati come quelli della stagione scorsa non è mai facile, confermarli è ancora più complesso. L’obiettivo di inizio stagione era quello di arrivare tra le prime cinque e al momento lo stiamo centrando. Non voglio fare retorica, ma faccio presente che delle prime dieci in classifica siamo la società che probabilmente ha meno budget a disposizione e soprattutto meno anni di attività e esperienza. Per questo i numeri non fanno altro che avvalorare quanto di buono fatto dai mister, dai dirigenti che quotidianamente lavorano per non far mancare nulla ai ragazzi e non per ultimo dai ragazzi stessi, che in questi anni hanno fatto parte della nostra rosa. Senza “l’allineamento” di queste componenti è impensabile raggiungere certi risultati. A livello progettuale, siamo in una fase “decisionale” per quanto riguarda la crescita della società. Per adesso non posso aggiungere altro…».

Ritornando alla stretta attualità, l'attenzione è catalizzata dalla sfida delicata contro il Gabicce Gradara, basilare per il raggiungimento del target fissato ad inizio stagione. «L’ obiettivo, come dicevo prima – conferma il vicepresidente del club dorico – è raggiungere la griglia playoff. Se l’Urbania dovesse distaccare la terza classificata di dieci punti non resterà altro che fare loro i complimenti. A proposito di complimenti: ne approfitto per rinnovare le congratulazioni al K-Sport Montecchio per la meritata vittoria del campionato. Auguro loro il meglio per la prossima stagione in Eccellenza. In merito all confronto col Gabicce, è una delle quattro finali che dovremmo affrontare da qui al 28 maggio. Saremo al cospetto di una squadra che è stata costruita per dire la sua in questa stagione e lo sta facendo. Il passo falso casalingo di sabato scorso la farà venire al “Giuliani” ancora più determinata, ma sono convinto che ci faremmo trovare pronti. Abbiamo una fortuna: il destino è nelle nostre mani. Questo è molto importante».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portuali, Cesaroni indica la strada verso i play-off: «Ci aspettano quattro finali»

AnconaToday è in caricamento