rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Porto d'Ascoli-Castelfidardo, il commento dei due tecnici

«Dovevamo prestare particolare attenzione alle palle inattive - dice il tecnico biancoverde, Manolo Manoni - ed infatti proprio in quel frangente, dopo ottanta minuti in cui abbiamo tenuto il campo in maniera impeccabile, è arrivato il gol che ci ha punito»

Il 2022 continua a non dispensare gioie al Castelfidardo, rendendo anzi la classifica dei biancoverdi molto meno rassicurante di quella che la fine del 2021 ha lasciato in dote. A fare difetto sono perlopiù i risultati, ma anche il cinismo in zona gol, e così la battuta d’arresto contro un ottimo Porto d’Ascoli rende sempre più impellente una brusca inversione a U, per invertire un trend negativo e non essere completamente risucchiati nel gorgo delle formazioni in bagarre al fine di schivare la lotteria dei play-out.

«Vorrei innanzitutto congratularmi con la squadra – dice Manolo Manoni, allenatore del Castelfidardo – perché hanno indubbiamente fatto una grande prestazione dal punto di vista mentale, dell’atteggiamento e dell’applicazione, cosa non scontata dopo quello che era accaduto in settimana. Era una partita complessa, contro un Porto d’Ascoli ben messo in campo, sornione, che quando meno te l’aspetti ti colpisce e fa valere tutte le sue ottime qualità. Abbiamo giocato un match quasi perfetto, riuscendo anche a costruire le nostre occasioni per sbloccare il punteggio, pagando in questo senso la fretta nell’ultimo passaggio e la scarsa incisività negli ultimi quindici, venti metri. Sapevamo che avremmo dovuto prestare particolare attenzione alle palle inattive, ed infatti proprio in quel frangente, dopo ottanta minuti in cui abbiamo tenuto il campo in maniera impeccabile, è arrivato il gol che ci ha punito».

«Sono tre punti fondamentali nell’economia della nostra stagione – commenta il tecnico del Porto d’Ascoli, Davide Ciampelli – perché ottenuti contro un Castelfidardo che ha confermato di essere una formazione complessa da affrontare, e poi per via dei tanti impegni ravvicinati che hanno contrassegnato quest’ultima settimana. E’ un successo di squadra, maturato senza subire gol, a differenza di quanto recentemente accaduto e proprio non aver concesso reti, sebbene nei primi 45’ non ci siamo difesi benissimo, è stata la chance per portare a casa questo successo. Che ci permette di iniziare ad intravedere, anche se da distante, il nostro obiettivo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto d'Ascoli-Castelfidardo, il commento dei due tecnici

AnconaToday è in caricamento