rotate-mobile
Calcio

Colle 2006, il playout a Falconara a rischio porte chiuse: «Discriminazione pura, ci vuole rispetto»

La società di casa non vorrebbe rinunciare al Roccheggiani che però risulta inagibile. Gli ospiti chiedono di cambiare campo

ANCONA- Sono giorni di grande tensione in Prima categoria girone B. Sabato, alle 16.30, è in programma l’atteso playout tra Falconarese e Colle 2006 per decretare quale delle due formazioni retrocederà in Seconda categoria. Falconara e Collemarino, quartieri limitrofi con destini incrociati al termine di una stagione altalenante per entrambe le squadre. La testa, tuttavia, non può essere rivolta solamente al campo perché nelle ultime ore il rischio delle “porte chiuse” ha logicamente mandato su tutte le furie i ragazzi del Colle.

Andiamo con ordine. In virtù di una miglior classifica al termine della regular season, la Falconarese può beneficiare – tra i vari vantaggi - del fattore campo. Il Roccheggiani, tuttavia, risulta inagibile e non appare volontà della società biancoverde cercare un altro campo (anche nelle vicinanze, vista la disponibilità) per permettere ai tanti tifosi provenienti da Collemarino di seguire le sorti della propria squadra nell’appuntamento più importante della stagione. Per questo motivo il Colle 2006, attraverso le parole del suo presidente Claudio Conti non ha nascosto la propria amarezza:  

«Quanto sta accadendo è discriminazione pura, è impedire ai nostri tifosi di vivere una sana giornata di sport accanto alla propria squadra. Siamo disponibili a contribuire alla ricerca di un campo che possa accogliere giovani e meno giovani, stiamo parlando pur sempre di una partita di calcio e non riusciamo a capire queste titubanze. Se il Roccheggiani è indisponibile basta cercare un’alternativa ma poi, dalle istituzioni, c’è stato detto che sarebbero subentrate problematiche di ordine pubblico. Tutto questo ci penalizza e non poco ma soprattutto penalizza il calcio dilettantistico. Avete visto a Torrette che bello spettacolo di pubblico per una finale di Terza categoria? Non si può pensare di rilanciare il movimento se poi si cade su queste piccolezze».

Il Colle 2006, tra le altre cose, si appella alla norma federale secondo cui – riferito a playoff e playout – “Il Presidente del Comitato potrà disporre la disputa delle gare predette su campo diverso da quello utilizzato dalla Società ospitante nel corso del campionato, ove la capienza dello stesso sia ritenuta insufficiente per assicurare una congrua partecipazione dei sostenitori della Società ospitata”. Nelle prossime ore potrebbero esserci delle novità a riguardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle 2006, il playout a Falconara a rischio porte chiuse: «Discriminazione pura, ci vuole rispetto»

AnconaToday è in caricamento