Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio

Un tris di Nemo non è sufficiente: ancora disco rosso per la Passatempese

Gialloblù arrivati al quarto passo falso consecutivo: la Monterubbianese si impone 4-3, sfruttando anche la superiorità numerica per via dell'espulsione di Esposito verso la fine del primo tempo

La Passatempese non inverte la marcia, e si trova a fare i conti con la quarta sconfitta consecutiva. Non basta la tripletta di Nemo a rimettere in carreggiata la squadra guidata da Menghini: la Monterubbianese vince confermando il feeling con i match in trasferta (due vittorie e due pareggi nelle quattro sfide esterne più recenti) e salendo in seconda posizione. Per quello che, al momento, può contare un’indecifrabile graduatoria che vede sedici squadre racchiuse in cinque lunghezze, con le ultime sei tutte a quota dieci punti e la prima della classe Civitanovese che, nel posticipo di domenica pomeriggio, potrebbe clamorosamente approfittare della bagarre venutasi a sviluppare alle sue spalle e volare addirittura a +9 in caso di successo a Potenza Picena.

Le emozioni cominciano a prendere sostanza già nella prima metà di gara, che si apre con una conclusione pericolosa di Nazziconi il quale alza troppo la mira. E’ l’anticamera della rete che sblocca la sfida, timbrata da Mascitti lesto ad approfittare di un’uscita imperfetta dell’estremo difensore locale Campana. E quando la sfida sembra mettersi bene per gli ospiti, che al 37’ si ritrovano in superiorità numerica per il rosso mostrato ad Esposito (seguente ad un fallo di reazione), ecco che la Passatempese acciuffa la parità con Nemo il quale, ricevuta la sfera sugli sviluppi di un calcio da fermo, mette dentro il pallone dell’1-1 con cui si chiude il primo tempo.

Giusto il tempo di sistemarsi in campo, al rientro dagli spogliatoi, ed inizia la grandinata di gol. Si comincia al 53’ con il diagonale di Mascitti, che timbra la doppietta personale prontamente emulato da Nemo qualche minuto più tardi, che trasforma il penalty del 2-2. Il “booster” della Monterubbianese si chiama allora Raschioni, che grazie a due precisi colpi di testa, prima dello scoccare di metà ripresa, porta sul +2 gli ospiti. La generosità non fa difetto alla Passatempese, che moltiplica gli sforzi per via dell’uomo in meno e si rifà pericolosa con Ferreyra, che alla mezz’ora viene messo giù in area. Altro rigore, stesso tiratore e stesso angolo per il medesimo epilogo. La tripletta di Nemo riaccende le speranze dei padroni di casa, ma il forcing finale viene controllato bene dalla Monterubbianese, che al triplice fischio può quindi esultare.

Il Tabellino

PASSATEMPESE – MONTERUBBIANESE 3-4 (1-1 p.t.)

PASSATEMPESE: Campana, Catena, Maraschio, Mandolini, Esposito, Conserva (65’ Lorenzini), Camilletti (80’ Stortoni), Zannini (72’ Mihaylov), Simonicni, Nemo, Ferreyra. All. Menghini

MONTERUBBIANESE: Grandi, Donzelli, Raschioni, Pistelli, Massaroni, Tassotti, Valle Indiani, F. Nazziconi, Greco (72’ Rossi), Mascitti (65’ M. Nazziconi), Di Nicolò (84’ Atabiano). All. Cardelli

ARBITRO: El Mouhsini (PU)
ASSISTENTI: Di Tella (AN), Gasperi (San Benedetto del Tronto)
RETI: 11’ Mascitti, 40’ Nemo, 53’ Mascitti, 56’ Nemo su rig., 58’ e 67’ Raschioni, 75’ Nemo su rig.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tris di Nemo non è sufficiente: ancora disco rosso per la Passatempese
AnconaToday è in caricamento