rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Calcio

Osimo Stazione in accelerazione, ma Fenucci frena: «Siamo ancora nel limbo»

Il tecnico dei "ferrai", arrivati alla terza affermazione consecutiva, invita alla prudenza: «Stiamo acquisendo la giusta mentalità, ma non siamo diventati fenomeni: la strada è ancora lunga»

La locomotiva della Stazione continua a correre veloce, con i ferrai che stanno vivendo il momento più positivo della stagione. La vittoria di domenica a Filottrano, la terza consecutiva in campionato, è stata fondamentale per agganciare il vasto gruppo di squadre a metà classifica. Il girone è equilibratissimo, ci sono addirittura dieci formazioni in appena tre punti. Un piccolo ma significativo esempio di quanto sia importante dare sempre più continuità alle prestazioni e ai risultati. «Abbiamo intrapreso la strada giusta – sottolinea mister Gianluca Fenucci – ed il successo di Filottrano è una testimonianza emblematica, è arrivato su un campo tra i più ostici, contro una rivale forte e soprattutto sapendo soffrire da squadra vera, essendo rimasti in inferiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo. Stiamo acquisendo la giusta mentalità, contiamo su uno spirito di gruppo importante. Complimenti a tutti, soprattutto a chi sta avendo meno spazio ma risulta, sempre, fondamentale a partita in corso. Questo fa ben sperare in vista del futuro».

E l'immediato futuro dell’Osimo Stazione Conero Dribbling prevede l’impegno casalingo di sabato contro i Portuali, club che occupa il secondo posto della classifica: «La strada è ancora lunga – avverte il trainer – perché non siamo diventati fenomeni e navighiamo ancora nel limbo della graduatoria. La sfida con i dorici è tra le più complicate, speriamo che lo diventi anche per loro. I Portuali sono tra le cinque squadre più forti e complete del torneo, nonostante alcune defezioni. Conosco e stimo diversi giocatori del loro organico, ma i miei ragazzi devono essere convinti dei propri mezzi ed essere consapevoli di poter mettere in difficoltà il nostro prossimo avversario. Le basi per fare risultato ci sono. La sinergia che c’è tra società, staff tecnico e spogliatoio è importante e completa».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo Stazione in accelerazione, ma Fenucci frena: «Siamo ancora nel limbo»

AnconaToday è in caricamento