rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Calcio

Testoni ed un Osimo Stazione in serie: «Fondamentale la serenità»

Il classe 2002 è uno dei profili più interessanti del Girone A. «Abbiamo cambiato qualcosa tatticamente - commenta - ma a contare è soprattutto il clima nello spogliatoio e la voglia di fare bene anche in allenamento»

«Sappiamo che la Vigor Castelfidardo è una squadra molto valida e che anche loro hanno raccolto diversi punti nelle ultime gare. Noi cercheremo comunque di imporre il nostro gioco, come abbiamo sempre fatto, a testa alta. Sarà un match giocato a viso aperto da entrambe le formazioni».
Così Lorenzo Testoni, uno dei giovani profili più interessanti e promettenti non solo dell’Osimo Stazione Conero Dribbling ma di tutto il girone di Promozione. Il sodalizio biancoverde sta puntando sempre più sui giovani, come promesso alcuni mesi fa, e i risultati stanno dando i propri frutti. Testoni, classe 2002, sta sempre più convincendo e ha avvertito l’ambiente sulle difficoltà del derby in programma per sabato. I ferrai fanno visita alla Vigor, fischio d’inizio alle 14,30 al Gabbanelli di Castelfidardo.

«Abbiamo finalmente intrapreso la strada giusta – prosegue Testoni – stiamo attraversando un periodo positivo. Abbiamo cambiato qualcosa tatticamente, ma la cosa fondamentale è il clima sereno che si vive nello spogliatoio, unito alla voglia di fare bene che si evince in allenamento. Siamo giovani, ma ciò non vuol dire che al gruppo manchi esperienza. Diversi compagni hanno affrontato anche categorie superiori. I più esperti ci aiutano nel migliorare tecnicamente, ma anche a tenere alta l’attenzione e a spronarci a fare meglio. Cavaliere? E’ un vero leader».

Poi Testoni analizza il suo rendimento: «Sento di aver trovato il giusto ruolo in campo, grazie alla fiducia del mister e dei compagni. Questo mi rende sicuramente molto contento e orgoglioso delle mie prestazioni, ma rimango sempre con i piedi per terra, volenteroso di fare sempre meglio. Fenucci e lo staff ci chiedono massima concentrazione, di dare il massimo e di vivere la partita del sabato. Quest’ultimo, è il concetto chiave che ci consente di restare uniti e di commettere meno distrazioni possibili in campo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testoni ed un Osimo Stazione in serie: «Fondamentale la serenità»

AnconaToday è in caricamento