Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

Osimana show: batte 3-1 la Maceratese e resta in vetta da sola

I giallorossi vanno sotto nel punteggio, ma due penalty di Bambozzi ed un guizzo di Pasquini ribaltano la formazione biancorossa, che chiude in nove per le espulsioni di Strano e Mosca

L’Osimana non alza il piede dal pedale del gas. Seppur priva di tre pedine importanti come Patrizi, Proesmans e Nunez, davanti ad una gran bella cornice di pubblico batte l’eterna rivale Maceratese, nuovamente al cospetto dei giallorossi dopo la finale di Promozione della scorsa stagione. Un’affermazione, quella della formazione di mister Mobili, che permette non solo di mantenere l’imbattibilità in campionato, ma anche di restare al primo posto in graduatoria con dieci punti complessivamente accumulati in quattro gare.

La prima palla pericolosa porta la firma di Bugaro, che calcia una punizione ben assestata dal limite dell’area ma trova la traversa e spegne subito il sogno di un vantaggio biancorosso al 2’. Buono lo spunto di Buonaventura, che al 9’ riesce a superare la difesa avversaria con la palla al piede ed a portarsi pericolosamente vicino alla zona di tiro, salvo intervento falloso di Marino che lo intralcia da dietro e lo butta a terra. Segue giusta ammonizione per il giocatore della Maceratese. Buonaventura al 26’ con una punizione da ottima posizione piazza un tiro corto. Colpo di sfortuna per Bugaro: al 30’ i biancorossi sfiorano il vantaggio con un buon tiro basso che manca lo specchio della porta di pochissimo. Si fa perdonare subito dopo, al 31’, quando insacca la sfera nella rete: un tiro pulito che riesce a sorprendere l’estremo difensore con una traiettoria precisa ed un tiro dalla potenza ben calibrata. Ristabilisce l’equilibrio un rigore al 37’ per l’Osimana, guadagnato per un fallo di mano in area commesso da Massini – anche ammonito – e trasformato da Bambozzi. L’ultima parola del primo tempo spetta ai giallorossi: Calvigioni calcia una punizione dal lato dell’area di rigore ma trova il palo, con la palla che resta in gioco per poco e poi viene spinta fuori campo nella mischia. Duplice fischio dell’arbitro, i primi 45’ di gioco sono ormai alle spalle ed un vincitore, ancora, non c’è.

Il gioco riprende con un’Osimana tornata in campo aggressiva, pronta ad approfittare di ogni indecisione o mancanza degli avversari. Come al 50’, quando un passaggio mal calibrato di Massei regala a Pasquini lo spunto per una “volata” in solitaria verso l’area di rigore avversaria che si conclude con una palla che finisce dritta nella rete e la gonfia per il 2-1. Poco dopo Strano stende Pasquini, quasi a tu per tu con il portiere: cartellino rosso per il già ammonito biancorosso, che lascia in 10 i compagni e concede il penalty ai padroni di casa, con Bambozzi che dal dischetto concede il bis e timbra il 3-1. La partita di fatto si chiude qui, con l’Osimana che gestisce il vantaggio mentre la Maceratese, in inferiorità numerica, non riesce a creare pericoli. I padroni di casa sfiorano il poker al minuto 86 grazie ad una punizione ben calciata di Bambozzi, che cerca la tripletta ma Santarelli si oppone bene. In recupero ancora Bambozzi protagonista, stavolta fermato dalla traversa. Prima dei titoli di coda, altra espulsione, stavolta di Mosca. Ospiti in nove, l’arbitro fischia la fine ed il “Diana” può festeggiare.

Il Tabellino:

OSIMANA - MACERATESE 3-1 (1-1 p.t.)

OSIMANA: Chiodini, Marcantoni (70’ Bellucci), Fermani, Calvigioni, Armellini, Labriola, Montesano (86’ Bassetti), Bambozzi, Mercanti (83’ Guercio), Buonaventura (77’ Madonna), Pasquini. All. Mobili

MACERATESE: Santarelli, Marino (46’ Massei), Massini, Casimirri, De Marzo (83’ Carpano), Strano, Cirulli (70’ Toscanella), Tortelli, Papa (70’ Mosca), Rivamar (70’ Battezzati), Bugaro. All Trillini

ARBITRO: Costa (Busto Arsizio)
ASSISTENTI: Bellagamba (MC), Bilò (AN)
RETI: 31’ Bugaro, 37’ Bambozzi su rig. 50’ Pasquini, 56’ Bambozzi su rig.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimana show: batte 3-1 la Maceratese e resta in vetta da sola
AnconaToday è in caricamento