rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Calcio

Osimana-Fermignanese, si attende l'esito del ricorso

La società pesarese punta l'indice sul presunto errore tecnico commesso nell'episodio del rigore dal direttore di gara, che ha sanzionato il fallo di mano del giocatore ospite al momento di aggiustare il pallone sul dischetto, spostatosi al momento della rincorsa

Non si placano le polemiche relative al discusso rigore del big match tra Osimana e Fermignanese. Un episodio che avrebbe indubbiamente fatto prendere alla partita una piega diversa, un penalty prima concesso e poi tolto, o meglio convertito in un calcio di punizione per i giallorossi di casa. Al momento della battuta, Bacciardini ha visto il pallone spostarsi dal dischetto in cui la sfera era stata accuratamente adagiata, ed una volta riposizionato è arrivato il fischio del direttore di gara, il signor Carlo Sarnari di Macerata, che ha sanzionato il fallo di mano ed accordato così il calcio di punizione all’Osimana (GUARDA IL VIDEO).
Caustico il commento a fine partita dell’allenatore della formazione pesarese, Marco Teodori («Mai vista una cosa del genere in trent’anni di calcio»), mentre la società ha già preannunciato ricorso, come peraltro già anticipato non solo alla terna arbitrale ma anche alla società giallorossa.

Anche l’Osimana, mediante comunicato stampa, ha voluto commentare l’accaduto: nella nota si tiene a precisare, in merito a quanto accaduto, “che, come risulta chiaramente dalle immagini, non vi era presenza di vento tale da spostare il pallone (vedasi bandierine), ma il piccolo movimento della palla (comunque rimasta in posizione corretta) è da imputare puramente alla legge di gravità ed alla pignoleria del tiratore, che ha più volte tentato di posizionare la stessa su di un non meglio imprecisato punto rialzato del dischetto. Non entriamo nelle ragioni degli uni o degli altri, ma nulla può cancellare la grande prestazione dei nostri ragazzi che si sono ritrovati nel giro di 3 minuti in inferiorità numerica e rigore contro, di una gara fino a quel momento condotta con autorevolezza e che nella restante ora abbondante di gioco si sono battuti come leoni, conquistando una indiscussa, meritata vittoria”.

Restano comunque da sottolineare i grandi applausi all’indirizzo di entrambe le formazioni al triplice fischio finale, a conclusione di una gara che è comunque restata corretta fino al termine. Ora il pallone passa agli organi competenti, chiamati a sbrogliare una matassa particolarmente intricata, a prendere una decisione che, a prescindere, non mancherà di sollevare ulteriori discussioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimana-Fermignanese, si attende l'esito del ricorso

AnconaToday è in caricamento