Martedì, 21 Settembre 2021
Calcio

Moie Vallesina ed una Promozione costruita nel segno della continuità

Pochi innesti mirati e piena fiducia riposta su un gruppo già rodato. «Sarà importante partire bene - dice il mister Matteo Rossi - e costruire giornata dopo giornata il nostro campionato»

Il Moie Vallesina in campo in occasione del Memorial "Leonardo David" della scorsa settimana, triangolare disputato con Cupramontana e Maiolati United (Foto Ufficio Stampa Moie Vallesina Calcio)

E’ un Moie Vallesina che scatterà dai blocchi di partenza della Promozione nel segno della continuità. Il gruppo è restato più o meno quello degli ultimi due anni, con un minimo lavoro di restyling finalizzato soprattutto a compensare le partenze, e che fa quindi della compattezza un’arma importante per affrontare al meglio le criticità che un campionato lungo e delicato potrebbe presentare.
«Quella di andare avanti con la stessa ossatura è stata una scelta mirata – afferma il mister Matteo Rossi – frutto delle valutazioni fatte sul margine di crescita dei giocatori, che a mio avviso è elevato. Così come si è preferito non forzare troppo la preparazione che, così completa, non veniva fatta da due anni, considerando che quella della stagione passata è stata eseguita un po’...a singhiozzo viste le problematiche che ci hanno fatto navigare a vista. Il bilancio del precampionato è positivo, messi in conto anche quegli imprevisti di carattere fisico che avevamo preventivato dopo questo stop così prolungato: dispiace per la sconfitta in Coppa contro una squadra sicuramente di livello come i Portuali, in una gara che avevamo comunque affrontato senza l’apporto di almeno cinque tasselli molto importanti».

Nessun obiettivo particolare prefissato per questa stagione, che i rossoblu si apprestano a vivere con la consapevolezza della propria forza, ma con l’incognita rappresentata dall’oggettiva competitività di un torneo in cui tutte le realtà, senza alcuna eccezione, hanno operato con oculatezza in sede di calcio mercato per irrobustire la rosa e farsi trovare pronte all’appuntamento.
«La corretta collocazione ce la darà strada facendo il campionato – conferma Rossi – che a mio avviso sarà combattuto e con una classifica corta, in cui potrebbero bastare due vittorie per scalare tante posizioni e due sconfitte per scendere altrettanto rapidamente, senza dimenticare che il Girone a diciotto squadre si traduce in quattro partite in più, praticamente un mese supplementare di gare. Per organico, bravura del tecnico e blasone penso che l'Osimana sia la favorita d'obbligo. Dietro, diverse formazioni che hanno ‘alzato l’asticella’ investendo bene e candidandosi per un posto nelle zone alte. In quanto a noi – conclude il tecnico – puntiamo a partire bene, ed a costruirci il nostro campionato giornata dopo giornata, un passo per volta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moie Vallesina ed una Promozione costruita nel segno della continuità

AnconaToday è in caricamento