Calcio

Marina, gioventù e carattere per un primo posto raggiunto "a fari spenti"

L'ottimo avvio in campionato fa impennare le quotazioni della formazione di mister Mariani, che pur senza godere di particolari favori nel pronostico si sta ritagliando uno spazio importante nelle zone alte della classifica

Nove punti in classifica e un punto esclamativo messo nel campionato di Eccellenza, dopo le prime tre gare. In vetta, insieme all’Azzura Colli, c’è un Marina capace di vincere e di sorprendere, spinto dalla forza della gioventù ma anche dal carattere, che ha portato la formazione di mister Mariani a centrare due successi di misura ed uno, nell’ultimo turno, in pieno recupero dopo essere stati ripresa due volte nel punteggio dal Servigliano.
«Sorpreso? Diciamo che inaugurare il campionato con tre vittorie era uno scenario difficile da preventivare, ma personalmente questo bell’avvio gratifica e mi rende ancora più soddisfatto del buon lavoro finora svolto – commenta il tecnico - che si è tradotto in nove punti che aiutano sicuramente quando si ha a che fare con un gruppo giovane, perché portano entusiasmo. La strada è lunga, ma averla incominciata a percorrere così bene ci fa ben sperare per il prosieguo del torneo».

Ora camminare “a fari spenti” sarà più complicato...
«Forse sì – ammette Mariani – perché è normale che gli avversari terranno conto di quanto abbiamo fatto finora, ma è comunque relativo: è un’Eccellenza talmente equilibrata che non permette mai di abbassare la guardia, a prescindere da chi ti trovi di fronte. L’esempio è dato dal match contro il Servigliano, una formazione che non è sicuramente tra le più accreditate per un campionato di vertice ma che mi ha fatto un’ottima impressione, gioca un bel calcio e contro cui, se non avessimo trovato il gol nel recupero, avremmo pareggiato».

I riscontri estremamente positivi arrivati dopo i primi turni modificano, anche se solo in parte, le aspettative stagionali?
«No, è ancora presto. Il Marina è una squadra che spesso, nelle previsioni della vigilia, non è mai inserita nel lotto delle realtà più competitive del campionato, e va benissimo così, intendiamoci. Però la nostra caratteristica peculiare è quella, sia a livello societario che come staff e come squadra, di tirare fuori sempre quel qualcosa in più che ci consente di tenere standard elevati e di ben figurare. E’ quello che è successo negli anni passati, ci auguriamo che sia così anche adesso».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina, gioventù e carattere per un primo posto raggiunto "a fari spenti"

AnconaToday è in caricamento