rotate-mobile
Calcio

Manoni carica il Castelfidardo: «Compatti ed uniti, possiamo farcela»

Il tecnico dei biancoverdi, attualmente al terzultimo posto, carica il gruppo e l'ambiente in vista delle ultime dieci partite stagionali: sei i punti di distacco dalla zona salvezza da recuperare

Settimana di pausa per il Castelfidardo. Nel weekend la rappresentativa dilettanti è impegnata nella Viareggio Cup, pertanto la serie D si ferma. In casa biancoverde si lavora alacremente in vista del prossimo impegno interno contro la Sambenedettese, importante anche in ottica classifica. Mister Manolo Manoni, tornato sulla panchina fidardense lunedì, sta sfruttando questo periodo per far arrivare pronti i fisarmonicisti alla prossima sfida oltre che per conoscere gli ultimi arrivati.

«Sono tornato moto carico – afferma il trainer biancoverde – e convinto che possiamo raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione. Ho trovato una squadra in salute anche se il morale è un po’ giù dopo la sconfitta con il Matese. Chiaramente, il fatto di non dover giocare questa settimana è un aspetto positivo, perché ci consente di lavorare con maggiore tranquillità, ed anche per conoscere i giocatori che sono arrivati nell’ultimo periodo. Resto sempre dell’avviso che il Castelfidardo è una formazione in grado di poter dire la sua contro qualunque squadra del girone, e questo lo si è visto lottando alla pari anche con le prime della classe. Qualche episodio non è stato favorevole e ci ha penalizzato, ma questo non deve togliere entusiasmo e far venire meno la fiducia per riuscire a centrare il traguardo stabilito».

La ripartenza è prevista l’ultima domenica di marzo, nel derby contro la Sambenedettese. Appuntamento a cui i biancoverdi si presentano con un ritardo di sei punti in classifica da colmare, e di capitale importanza visto che la Samb è appena fuori dalla zona play-out. «Da qui in avanti dovremo riuscire ad essere più compatti e uniti possibile – conclude Manoni – perché solo attraverso la coesione del gruppo, nella sua totalità, che ricomprende chi gioca di più e chi meno, gli addetti ai lavori ed i tifosi, riusciremo ad andare tutti nella stessa direzione, aumentare quell’unione di intenti che dovrà rappresentare la spinta per superare le difficoltà che incontreremo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manoni carica il Castelfidardo: «Compatti ed uniti, possiamo farcela»

AnconaToday è in caricamento