rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Calcio

Chiodini e una Maceratese...generosa tengono a galla l'Osimana all'Helvia Recina

Pareggio nella grande classica proposta dal calendario in quest'ultima domenica di gennaio: determinanti, nell'economia del risultato finale, gli errori in attacco dei padroni di casa e gli interventi del portiere giallorosso

Più Maceratese che Osimana, ma alla fine all’Helvia Recina è 1-1. Con tanto di lista di rimpianti redatta dai biancorossi, che in più di un circostanza hanno accarezzato la vittoria che un ipotetico verdetto dei giudici avrebbe assegnato ai punti proprio ai padroni di casa. E con ringraziamenti rivolti dagli ospiti a Chiodini, estremo difensore dell’undici di Mobili, che ha saputo nella ripresa conservare il pareggio – il quale ha preso forma nell’unica vera azione da gol creata dall’Osimana – ed anche alla Maceratese stessa, che avrebbe senza dubbio potuto capitalizzare meglio le occasioni create nell’arco dell’intero incontro.

La “Rata”, desiderosa anche di vendicare la sconfitta del “Diana” patita all’andata, parte subito bene con De Iulis la cui inzuccata al 5’ chiama al primo intervento del pomeriggio Chiodini, con la risposta ospite che arriva con il tiro cross di Buonaventura controllato da Marani. Al quarto d’ora i biancorossi passano: centro di Mancini, D’Ercole di testa è il più lesto di tutti ed è 1-0. Ci si aspetta di allacciare le cinture per il decollo del match, che invece non c’è: padroni di casa che controllano provando saltuariamente a pungere (come al 40’ con la conclusione di Pagliari su cui Chiodini fa buona guardia), Osimana un po’ spaesata e mai realmente pericolosa. Almeno fino al 44’, quando al primo vero tiro in porta riesce a raddrizzare le sorti della sfida: Bambozzi calcia direttamente in porta una punizione guadagnata per un fallo subito da Massei, Marani si accorge forse con un attimo di ritardo delle intenzioni del giallorosso e non riesce a deviare efficacemente il pallone che si insacca per l’1-1.

Il gol sembra giovare alla squadra di mister Mobili che dopo l’intervallo parte più convinta, sebbene alla resa dei conti Marani si limiti a sbrigare l’ordinaria amministrazione. Invece, la Maceratese al 66’ si accende e non sfrutta il pallone buono del 2-1: ripartenza fulminea guidata da D’Ercole, che porge a Cirulli al quale Chiodini sbarra la strada. Prende coraggio la “Rata”: nuovo tentativo al 72’ con la retroguardia giallorossa a sbrogliare la matassa sull’insidioso traversone di Nicolosi, poi al 75’ il solito D’Ercole – innescato da Cirulli – calcia forte ma Chiodini è superlativo nello sventare la minaccia. Il forcing finale dei biancorossi manca di precisione, gli ospiti concedono poco ed escono così dall’Helvia Recina con un punto preziosissimo.

Il Tabellino:

MACERATESE-OSIMANA 1-1 (1-1 p.t.)

MACERATESE: Marani, Iulitti, Casimirri, Strano, Nicolosi, Massei (69’ Misin), Pagliari (86’ Pucci), D’Ercole, Mancini, Cirulli (86’ Pierluigi), De Iulis (59’ Mosca). All. Amadio

OSIMANA: Chiodini; Bellucci (71’ A. Pasquini), Labriola, Marcantoni, Fermani, Scheffer (76’ Falcioni), Bambozzi, Bassetti (59’ Paccamiccio), Alessandroni, Buonaventura, Ruibal (83’ Mercanti). All. Mobili

ARBITRO: Skura (Jesi)
ASSISTENTI: Marchei (AP), Cordella (PU)
RETI: 15’ D’Ercole, 44’ Bambozzi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiodini e una Maceratese...generosa tengono a galla l'Osimana all'Helvia Recina

AnconaToday è in caricamento