rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Calcio

Lecco-Ancona, Micciola guarda avanti: «Dispiace, ora voltiamo pagina. Donadel? Ha lavorato bene»

Il direttore sportivo del club dorico a fine match ha applaudito la squadra e ringraziato i tifosi. «Dispiace per quanti ci hanno seguito fin qui, meritavano un epilogo diverso. A breve ci riuniremo con i vertici societari per pianificare il futuro»

E’ il momento dei saluti, dell’arrivederci al prossimo anno. Quelli dell’Ancona alla Lega Pro sono accompagnati da un sorriso mesto, per un’eliminazione contro il Lecco che qualche rimpianto, in dote, sicuramente lo porterà. Ma ci sono anche quelli del presidente Tiong, che a fine match è sceso negli spogliatoi per ringraziare la squadra, e dare l’appuntamento ai prossimi giorni con la dirigenza per cominciare a discutere dell’Ancona che sarà.

«Bisogna accettare il verdetto del campo – commenta il d.s. biancorosso, Francesco Micciola – sebbene dispiaccia uscire in questo modo, anche perché la palla-gol di Spagnoli nel finale l’avevo vista dentro. Ma le partite dei play-off sono così, a volte basta un episodio a deciderle: l’atteggiamento però è stato positivo, concludiamo la stagione a testa alta facendo i complimenti al Lecco e ringraziando la squadra per quello che è riuscita a fare. Il pensiero va ai tifosi: sono venuti quasi in 500 a seguirci, e ci dispiace non aver regalato loro un’altra gioia. Nel complesso potevamo fare meglio, ma alla fine il percorso intrapreso è stato positivo, con una squadra molto rinnovata, e di questo vanno ringraziati sia Donadel che Colavitto per il lavoro che hanno svolto».

Ma in casa Ancona è già domani. Lo slittamento dei play-off e i turni superati dai biancorossi hanno visto il club impegnato sul campo fino alla fine di maggio, per cui tra non molto giungerà il momento di pianificare le strategie per la prossima annata. Che ripartirà da quanto di buono è stato costruito in questa stagione. «E’ normale che ci siano le basi per poter ripartire bene – conferma il direttore sportivo dorico – ed a breve ci sarà un incontro con i vertici della società con cui ragioneremo su quale sarà la strada da prendere. Chiaramente la formazione necessita di rinforzi in qualche reparto, e lo valuteremo quando sarà il momento. Donadel? E’ una delle decisioni che dovremo prendere – conclude Micciola – ma per quanto mi riguarda, ho apprezzato il suo operato, è un grande lavoratore».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco-Ancona, Micciola guarda avanti: «Dispiace, ora voltiamo pagina. Donadel? Ha lavorato bene»

AnconaToday è in caricamento