rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Calcio

Jesina, ci pensa Garofoli: un generoso Servigliano cade al 90'

Il primo match casalingo del 2022 coincide con un successo sofferto contro il fanalino di coda San Marco, peraltro ottenuto nonostante l'inferiorità numerica maturata al 60' con il rosso a Minerva

Il primo incontro interno del 2022 coincide con un sofferto ritorno al successo per la Jesina. L’ultima volta al “Carotti”, il 23 dicembre con il Montefano, aveva fatto anche registrare l’ultimo rendez-vous dei leoncelli con il successo, poi sfumato nei successivi 2-2 di Fossombrone e Porto Sant’Elpidio. Nel match contro il fanalino di coda San Marco Servigliano la squadra di mister Strappini riesce solo nel finale a piazzare la stoccata decisiva, mentre gli ospiti dimostrano ancora una volta di valere ben più dello scarno bottino accumulato finora in classifica, con oltre dieci lunghezze da recuperare per evitare la retrocessione diretta.

Parte forte la Jesina, sostenuta soprattutto dalle iniziative di Monachesi, ma è Perri che si avvicina per primo alla rete del vantaggio, colpendo la traversa poco dopo la metà del primo segmento di gara direttamente su calcio di punizione. Ancora Perri una manciata di minuti più tardi, che in rovesciata spedisce la sfera poco sopra la traversa. La formazione ospite, imbottita di under – ben otto lanciati dal 1’ – risponde al fuoco con Medori la cui conclusione lambisce il palo, me viene salvata dal suo portiere Giorgi provvidenziale al 43’ sul tentativo del solito Monachesi.

Non cambia il copione dopo l’intervallo: i padroni di casa continuano a spingere, gli ospiti provano a graffiare di rimessa. Al 61’ l’episodio che modifica il volto alla gara: palla persa da Lucarini e Minerva abbatte Rango, fallo che obbliga il direttore di gara ed estrarre il rosso ed a lasciare la Jesina in dieci uomini (dentro Anconetani tra i pali e Monachesi richiamato in panchina). Parità numerica ristabilita con l’espulsione al minuto 85 di Bertea, ma il punteggio sembra inchiodato. Poi, nel breve volgere di un giro di lancette, la svolta: prima al minuto 89 Giorgi mette una grossa toppa sul lob di Jachetta innescato da Cameruccio, ma si deve arrendere 60 secondi più tardi all’inzuccata di Garofoli, che al decimo tiro dalla bandierina della gara trova la deviazione decisiva che porta in dote tre punti sofferti e preziosi.

Il Tabellino:

JESINA – SAN MARCO SERVIGLIANO 1-0 (0-0 p.t.)

JESINA: Minerva, Cameruccio, Domenichetti, Garofoli, Lucarini, Mistura, Giovannini (56’ Nazzarelli), Zagaglia (75’ Evangelisti), Perri, Jachetta (93’ Tiriboco), Monachesi (63’ Anconetani). All. Strappini

SAN MARCO SERVIGLIANO: Giorgi, Ley, Bertea, Medori (93’ Paolucci), Coltorti, Crescenzi, Barchetta (78’ Germani), Marziali (60’ Gambini), Bucci (82’ Bortu), Trinconi, Rango. All. Pavoni

ARBITRO: Sarnari (MC)
ASSISTENTI: Pascoli (MC), Giacomucci (PU)
RETE: 90’ Garofoli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina, ci pensa Garofoli: un generoso Servigliano cade al 90'

AnconaToday è in caricamento