rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Calcio Jesi

L’educazione oltre il ko più scottante, la Jesina pulisce lo spogliatoio e l’Atletico Ascoli ringrazia

Dopo la sconfitta nella finale dei playoff di Eccellenza i tesserati leoncelli si sono resi protagonisti di un gesto encomiabile

JESI- Il calcio può lanciare messaggi importanti. Dopo la bruciante sconfitta, con annesse polemiche per la direzione di gara, nella finale playoff di Eccellenza con l’Atletico Ascoli (2-1 dopo i tempi supplementari) a Castel di Lama i tesserati della Jesina sono stati autori di un gesto encomiabile. visibilmente arrabbiati per un ko che ha spento i sogni di Serie D hanno pulito da cima a fondo lo spogliatoio occupando lasciandolo pulito e senza alcun tipo di sporcizia:

«E’ un qualcosa che facciamo sempre – ha spiegato il mister jesino Marco Strappini – Lo ha voluto la società e lo abbiamo condiviso noi dello staff tecnico, i ragazzi e tutte le persone che stanno con noi. E’ una forma di rispetto verso chi, come custodi e magazzinieri, collabora assiduamente in ogni società. Malgrado la sconfitta più bruciante non siamo venuti meno al nostro senso civico». Non si è fatto attendere il ringraziamento della società ascolana pubblicato attraverso la pagina ufficiale Facebook:

«L'Atletico Ascoli intende ringraziare pubblicamente i giocatori e lo staff della Jesina Calcio che domenica, prima di salire sul pullman per lasciare lo stadio di Castel di Lama, hanno provveduto a ripulire il proprio spogliatoio senza lasciare a terra né una bottiglietta, né una cartaccia. La partita è stata tirata fino all'ultimo minuto e non sono mancati momenti di tensione ma l’educazione e il rispetto verso il prossimo, si vedono anche da questi piccoli grandi gesti».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’educazione oltre il ko più scottante, la Jesina pulisce lo spogliatoio e l’Atletico Ascoli ringrazia

AnconaToday è in caricamento