rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Jesina, quaterna al Portogruaro. Ora a Venezia per chiudere al settimo posto

Poker della formazione leoncella nell'ultimo impegno casalingo previsto dal campionato. La stagione si chiuderà in Veneto, poi il doppio confronto con la Ternana valevole per la semifinale di Coppa Italia

Si chiude con una larga vittoria contro il Portogruaro l’ultimo match casalingo di campionato della Jesina. Un 4-1 maturato in uno scoppiettante quarto d’ora finale, che permette di concludere in bellezza davanti al proprio pubblico dopo aver precedentemente tagliato l’importante traguardo della salvezza matematica. Non è stata, comunque, la partita dell’arrivederci alla prossima stagione, considerando che la formazione leoncella è ancora in corsa per l’altra competizione di categoria, ovvero la Coppa Italia. L’appuntamento con gli sportivi biancorossi è infatti per domenica 19 giugno, data del return match con la Ternana valevole per le semifinali della coppa nazionale di serie C. Sette giorni prima, è previsto l’incontro di andata in terra umbra: chi passerà il turno affronterà la vincente che spunterà dalla parte opposta del tabellone, il quale presenta il doppio confronto tra Vicenza e Trastevere.

Singolare l’andamento del match tra le padrone di casa e la compagine veneta: tanto equilibrio per oltre un tempo e mezzo, con occasioni da ambo le parti, tra cui si segnalano una parata di piede di Comacchio sul rasoterra di Crocioni da distanza ravvicinata ed una traversa colpita dalle ospiti (su un colpo di testa di Gava dopo la torre di Battaiotto, seguente ad un tiro dalla bandierina). La sfida cambia passo al 78’, quando un contatto in area tra Cantori in uscita e Battaiotto lanciata in velocità viene sanzionato con la massima punizione. L’estremo difensore leoncello è prodigioso nel respingere la trasformazione di Durigon, che sulla ribattuta però gonfia la rete per l’1-0.
Poi è solo Jesina: si comincia al minuto 83 con un sinistro di Verdini che sorprende Comacchio, poi è la volta di Tamburini che si gira e in area e mette dentro il 2-1 su imbeccata di Crocioni (abile a ricevere al limite ed a difendere la sfera).

Un giro di lancette più arriva il tris: Fontana si incunea sul versante destro, suggerimento per Tamburini che calcia a rete trovando il palo, ma al secondo tentativo evita la scivolata di Matiz e realizza il gol del 3-1. A tempo scaduto c’è spazio anche per il quarto centro firmato da Fontana, che sfrutta un rilancio dalle retrovie, e dal vertice destro dell’area esplode un gran destro che non lascia scampo a Comacchio per il 4-1 finale. Ultimo impegno nel Girone B di serie C sul campo del Venezia, in una sfida-spareggio per il settimo posto (attualmente occupato dalle lagunari, che in graduatoria precedono le biancorosse di due lunghezze). Poi, alle porte dell’estate, la doppia sfida che metterà in palio un pezzetto della coccarda tricolore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina, quaterna al Portogruaro. Ora a Venezia per chiudere al settimo posto

AnconaToday è in caricamento