Martedì, 28 Settembre 2021
Calcio

Jesina femminile, lavori in corso: tra un vivaio da coltivare ed una 'nuova' Serie C

Con un occhio sempre vigile al settore giovanile, la società del presidente Massimo Coltorti punta a migliorare il quinto posto ottenuto dalla prima squadra lo scorso anno.

Nessun ‘volo pindarico’, ma programmazione mirata con particolare attenzione a quel vivaio che ha orgogliosamente prodotto talenti finiti nell’orbita delle nazionali giovanili. Una ricetta semplice, tutt’altro che agevole da mettere in pratica ma che in casa Jesina ha garantito longevità e stabilità ad alti livelli.
«Siamo reduci da un quinto posto in serie C – dice il presidente Massimo Coltorti – e proseguiamo il lavoro sulle atlete più giovani con i gruppi dell’Under 17, il cui campionato sarà probabilmente interregionale, dell’Under 15 regionale e delle più piccole, Under 12 ed Under 10. Con la prima squadra affronteremo un torneo inedito, perché la categoria è stata sostanzialmente uniformata al maschile e quindi siamo passati a tre Gironi da sedici squadre contro i quattro da dodici dell’anno passato. Siamo stati inseriti con le formazioni dell’Italia nord-orientale, più Emilia Romagna e Sardegna, cosa che peraltro aumenta ed allunga le trasferte».

L’intenzione della Jesina in...rosa è comunque quella di fare un ulteriore passo avanti, come si evince dalla campagna acquisti che potenziato l’organico a disposizione dello staff tecnico.
«Una rosa non sufficientemente completa mal si coniuga con un campionato che vedrà comunque un aumento delle partite da giocare e delle trasferte – conferma Coltorti – da qui l’esigenza di pescare sul mercato per irrobustire il gruppo a disposizione dell’allenatore, che potrà contare su sei nuove pedine. La partenza del torneo è ancora lontana, ma le ragazze hanno già disputato un paio di amichevoli per riprendere confidenza con le partite: prima con una compagine di categoria superiore come il San Marino, la cui squadra della Primavera Nazionale sarà la nostra prossima avversaria in questo precampionato, e poi con le doriche dell’AnconaRespect. Sono sfide che ci permetteranno di analizzare meglio il lavoro che stiamo portando avanti nelle sedute di allenamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina femminile, lavori in corso: tra un vivaio da coltivare ed una 'nuova' Serie C

AnconaToday è in caricamento