rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Calcio

Jesina, Andrea Pieralisi in campo per il rilancio del club

L'imprenditore ha annunciato la sua disponibilità, a titolo personale, a supportare economicamente il sodalizio leoncello, che ha concluso il campionato sfiorando la vittoria nei play-off di Eccellenza

Una stretta di mano, davanti a stampa e tifosi, ed un simbolico abbraccio che sancisce una sinergia volta a rilanciare le ambizioni di società e squadra. Per la Jesina c’è Andrea Pieralisi, ma soprattutto per Andrea Pieralisi la Jesina c’è sempre stata: a livello familiare, come ha ricordato menzionando l’emozione provata vedendo alcune vecchie foto – durante il periodo del lockdown – che ritraevano il papà scomparso quando aveva 5 anni seduto sugli spalti, come spettatore della squadra leoncella. Un legame che non è mai sfociato in una partnership economica vera e propria, sebbene i rapporti con il sodalizio siano sempre stati costanti negli anni. Mentre ora, il coinvolgimento assumerà anche contorni...materiali, sotto forma di donazione a titolo personale e non aziendale, col preciso intento di supportare un club che ha concluso la stagione sfiorando il successo nei play-off regionali nel campionato di Eccellenza.

«La promessa che mi sono fatto durante il lockdown per la pandemia – dice Pieralisi – era quella di fare qualcosa per il tessuto sociale cittadino. Il pensiero è andato alla Jesina, e seguendo campionato e spareggi di quest’anno mi è piaciuto l’entusiasmo che si è venuto a creare, il seguito che ha avuto la squadra, la risposta della città ed il bilancio stagionale, al di là dell’ultima sconfitta, credo sia stato positivo. Da qui, l’idea di affiancare a titolo personale la dirigenza sul piano economico, sulla base di una progettualità, di una programmazione che permetta una crescita della società che poi rifletterà i suoi benefici anche sulla città, considerando che il calcio rappresenta un valore aggiunto a livello turistico. Portare, ad esempio la Jesina in Serie D potrebbe essere un traguardo importante, un punto di partenza per un progetto più ampio sotto il profilo sociale ed economico».

Grande soddisfazione da parte del presidente del club leoncello, Giancarlo Chiariotti, che rilancia con le conferme del d.g. Gianfranco Amici e del tecnico Marco Strappini, «le basi di partenza per cominciare a lavorare in funzione della prossima stagione, con l’intento di migliorare quanto di buono fatto quest’anno. Cercheremo di arrivare in alto, allestendo una squadra competitiva e tenendo sempre tra le priorità un settore giovanile il quale dovrà essere un serbatoio da cui attingere per costruire la prima squadra. E, parallelamente, ci piacerebbe coinvolgere anche altre realtà dell’imprenditoria locale e potenziare l’impiantistica cittadina, augurandoci che alcuni dei progetti presentati nei mesi scorsi (tre campi da calcio a 11 ed uno di calcio a 5 ndr) vadano in porto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina, Andrea Pieralisi in campo per il rilancio del club

AnconaToday è in caricamento